black panther Wesley Snipes

La star di Blade e I Mercenari 3 Wesley Snipes ha svelato in un’intervista all’Hollywood Reporter alcuni dettagli sul progetto mai realizzato di Black Panther che risale agli anni Novanta, ancor prima di farsi conoscere dal grande pubblico grazie all’iconico ruolo di Eric Brooks (lo spietato cacciatore di vampiri protagonista dei fumetti Marvel).

 

Nell’intervista emergono il rimpianto per non essere riusciti a realizzare un progetto molto amato e sentito da Snipes, e la difficoltà che il film incontrò durante la pre-produzione a causa di divergenze creative. Queste le dichiarazioni dell’attore in merito:

Non siamo riusciti a trovare la giusta combinazione tra sceneggiatura e regista…inoltre eravamo fin troppo avanti col pensiero, e la tecnologia dell’epoca non poteva aiutarci a realizzare ciò che era nei fumetti“.

Black Panther: ecco quante scene post credits ci saranno

Snipes ha poi aggiunto alcuni particolari sul costume che aveva immaginato per T’Challa: “Pensavo che avrebbe indossato un body con sopra due piccole orecchie di gatto. La ragione è molto semlice: avendo iniziato la mia carriera come ballerino non avrei avuto problemi ad indossare un costume del genere“.

Come saprete, il personaggio è stato finalmente introdotto nel MCU in Captain America: Civil War e sarà il protagonista dello standalone diretto da Ryan Coogler in uscita il 16 febbraio.

Black Panther: il brano di Kendrick Lamar nel nuovo spot tv

Il film segue T’Challa che, dopo gli eventi di Captain America Civil War, torna a casa, nell’isolata e tecnologicamente ultra avanzata nazione africana, Wakanda, per prendere il suo posto in qualità di nuovo re. Tuttavia, un vecchio nemico ricompare sui radar e il doppio ruolo di T’Challa di sovrano e di Black Panther è messo alla prova, quando viene trascinato in un conflitto che mette l’intero fato di Wakanda e del mondo in pericolo.

Chadwick Boseman interpreta il protagonista, T’Challa, già visto in Captain America Civil War. Nei ruoli principali del film ci saranno, oltre a Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong’O, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, Angela Basset, Forest Whitaker e Andy Serkis. Nei ruoli di comprimari compariranno invece Letitia Wright, Winston Duke, Florence Kasumba, Sterling K. Brown e John Kani.

Fonte: THR