christian bale hostiles

Il franchise di Terminator ha avuto più di una caduta di stile, e tra queste ricordiamo il capitolo diretto da McG con protagonista Christian Bale.

L’attore premio Oscar, al momento impegnato con la promozione di Hostiles, è tornato a parlare del film in cui ha recitato al fianco di Sam Wartinghton con Happy Sad Confused denunciando il suo dispiacere per non essere riuscito a rinvigorire il franchise:

“Avevo detto no tre volte. Ho pensato che il franchise… Dissi che non c’era una storia (…) Si è trattato di una serie di sfortunati eventi che ha coincolto lo sciopero degli sceneggiatori, il coinvolgimento di Jonathan Nolan, che è stato in grado di scrivere uno script magnifico, ma poi è stato chiamato altrove per altri impegni. Ed è una grande spina nel mio fianco, perché speravo di rinvigorire il franchise. Ma sfortunatamente, durante la produzione, potete ben vedere che non è successo. Per me è stato un vero peccato.”

Hostiles, recensione del film con Christian Bale

Il franchise di Terminator ha poi avuto una ulteriore caduta con Genisys, che ha portato ai minimi storici la serie. Adesso però James Cameron è tornato in cattedra, programmando, insieme a Tim Miller, un sesto capitolo che riserverà non poche sorprese. Nel cast del film tornano Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton.

Alla regia di Terminator 6 è stato confermato Tim Miller. Il film sarà un sequel del secondo capitolo e vedrà Linda Hamilton tornare nei panni dell’eroica Sarah Connor.