Star Wars: Gli Ultimi Jedi

A diversi mesi dall’uscita di Star Wars: Gli Ultimi Jedi Andy Serkis è tornato a parlare della memorabile sequenza del film in cui il Leader Supremo Snoke viene tranciato in due e trafitto dalla spada laser di Kylo Ren.

 

L’attore ha infatti raccontato a USA Today il momento in cui per la prima volta è venuto a conoscenza del destino del personaggio e la reazione che questo ha scatenato:

Sono stato portato nella mia roulotte ai Pinewood Studios, e ho letto la sceneggiatura per la prima volta su un tablet. Fino ad allora non ci erano stati consegnati copioni cartacei quindi abbiamo dovuto restituire il tablet non appena avessimo finito di leggere.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, ecco le motivazioni di Kylo Ren durante il confronto con Snoke

Scorrevo le pagine e sono arrivato alla scena epica in cui Snoke sta incitando Kylo Ren a uccidere Rey per realizzare il suo destino. Era avvincente, la tensione si accumulava ad ogni riga, tuttavia non riuscivo a capire dove volesse andare…Poi ho continuato e, eccola lì. La fine. Non per Rey, non per Kylo Ren, ma per il Leader Supremo“.

Sono uscito dalla roulotte in uno stato di semi-shock, sentendomi addosso il peso di ciò che sapevo e della responsabilità di dover nascondere un segreto così grande per molto tempo.” ha commentato infine Serkis.

Secondo alcune voci, Snoke potrebbe addirittura tornare anche in Episodio IX, ma si attende una conferma ufficiale da parte della produzione.

CORRELATI:

Star Wars: Episodio IX, il passato di Snoke potrebbe essere rivelato

Fonte: USA Today