Christopher Lee film

Vera e propria leggenda, Christopher Lee è stato un attore da record. Nella sua lunghissima carriera ha infatti recitato in oltre 280 film, prendendo parte ad alcune delle saghe di maggior successo della storia. Pur non ricevendo mai veri e propri riconoscimenti da parte dell’industria hollywoodiana, Lee è tutt’oggi uno dei nomi più citati, grazie anche ai suoi iconici personaggi che vanno dal vampiro Dracula allo stregone Saruman. Ecco 10 cose che non sai di Christopher Lee.

1Parte delle cose che non sai sull’attore

Christopher Lee Dracula
 

Christopher Lee: la sua filmografia

10. Ha recitato in numerosi lungometraggi. L’attore debutta sul grande schermo nel 1948 con il film Il mistero degli specchi, ma diventa celebre grazie al personaggio di Dracula in Dracula il vampiro (1958), che avrebbe poi interpretato in altri undici film. Tra i suoi ruoli più degni di nota vi sono quelli per i film The Wicker Man (1973), Agente 007 – L’uomo dalla pistola d’oro (1974), e Jinnah (1998). Nel 2001 ottiene nuova fama grazie al ruolo di Saruman in Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello, per poi riprendere il ruolo anche in Il Signore degli Anelli – Le due torri (2002) e Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re (2003). Con questi film ha modo di recitare accanto a Ian McKellen Viggo Mortensen. Negli stessi anni ricopre anche il ruolo del Conte Dooku in Star Wars II – L’attacco dei cloni (2002) e Star Wars III – La vendetta dei Sith (2005), con Ewan McGregor. Successivamente prende parte anche a film come La fabbrica di cioccolato (2005), con Johnny Depp, Hugo Cabret (2011), Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato (2012) e Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate (2014).

9. È stato anche doppiatore. Nel corso della sua lunga carriera Lee ha svolto anche attività di doppiaggio, ricoprendo più volte tale ruolo. In particolare lo si ricorda per la sua collaborazione con il regista Tim Burton, per il quale ha dato voce al personaggio del Pastore Galswells in La sposa cadavere (2005) e al Ciciarampa in Alice in Wonderland (2010), con Mia Wasikowska. Ha poi dato nuovamente voce al personaggio del Conte Dooku nel film Star Wars: The Clone Wars (2008). Numerosi i doppiaggio anche di videogiochi, in particolare per quelli legati al mondo di Il Signore degli anelli, dove ha dato voce al personaggio di Saruman.

Christopher Lee è Dracula

8. Nel primo film aveva solo un piccolo ruolo. Con Dracula il vampiro, del 1958, Lee si impone come nuova icona del cinema horror. Pur interpretando il vampiro del titolo, però, l’attore compare nel film soltanto per circa sette minuti, ed ha un totale di sedici battute. Tuttavia, la sua interpretazione risultò talmente apprezzata da spingere i produttori a realizzare una lunga serie di film, dove Lee ottenne maggior spazio nel ruolo di Dracula.

7. Aveva un rapporto conflittuale con il personaggio. Nonostante il ruolo gli abbia regalato fama mondiale, Lee non ha mai nascosto di non apprezzarlo particolarmente. In diverse occasioni l’attore si è rifiutato di parlare di Dracula, come anche di autografare oggetti ad esso legato. Secondo le voci più insistenti, l’interprete non avrebbe mai particolarmente apprezzato i film realizzati, visti più come una fonte di guadagno, e l’idea di essere ricordato per questi gli è indigesta.

6. Aveva problemi con le lenti a contatto. Per dar vita al personaggio di Dracula, l’attore indossava delle speciali lenti che modificavano l’aspetto delle pupille. Tuttavia, queste risultarono un notevole impedimento all’attore, il quale non riusciva quasi a vedere nulla. In diverse occasioni necessitò infatti di una guida sul set, affinché gli indicasse la posizione degli altri attori e della macchina da presa.

Indietro