Rowan Atkinson film

Entrato nell’immaginario collettivo grazie ad alcuni iconici personaggi, l’attore Rowan Atkinson è uno dei più celebri attori comici del panorama britannico. Estremamente intelligente e dotato di un carisma unico, l’interprete si è distinto negli anni grazie alla sua versatilità, dimostrando di possedere un talento che gli permette di calarsi in contesti e personaggi sempre diversi.

Ecco 10 cose che non sai di Rowan Atkinson.

1Parte delle cose che non sai sull’attore

Rowan Atkinson Mr. Bean
 

Rowan Atkinson: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in celebri lungometraggi. Atkinson debutta al cinema nel 1983 con il film Mai dire mai, con Sean Connery, e successivamente appare in titoli come Due metri di allergia (1989), Chi ha paura delle streghe? (1990), Hot Shots! 2 (1993), e Quattro matrimoni e un funerale (1994), con Hugh Grant. Negli anni successivi recita poi in Maybe Baby (2000), con Hugh Laurie, Rat Race (2001), Scooby-Doo (2002), Johnny English (2003), con John Malkovich, Love Actually – L’amore davvero (2003), La famiglia omicidi (2005), Johnny English – La rinascita (2011) e Johnny English colpisce ancora (2018), con Olga Kurylenko.

9. È noto per i suoi ruoli televisivi. L’attore inizia a farsi conoscere in televisione grazie alla serie comica Not the Nine O’Clock News (1979-1982), dove recita in vari ruoli. Successivamente ottiene ulteriore popolarità grazie al personaggio di Edmund Blackadder nei titoli The Black Adder (1982-1983), Blackadder II (1986), Blackadder the Third (1987) e Blackadder Goes Forth (1989). In seguito, Atkins reciterà per la televisione nella serie Sbirri da sballo (1995-1996), e nella serie Maigret (2016-2017), dove interpreta il celebre commissario.

Rowan Atkinson è Mr. Bean

8. È diventato noto grazie al celebre personaggio. A fare la fortuna di Atkinson è stato il personaggio di Mr. Bean, con il quale l’attore ha debuttato in televisione nel 1990 nella serie omonima. Composta da 14 episodi, questa è divenuta un fenomeno mondiale, rendendo popolari tanto il personaggio quanto il suo interprete. Atkinson ha affermato di aver sviluppato Mr. Bean durante gli studi presso la facoltà di ingegneria elettrica.

7. Ha interpretato il personaggio in due acclamati film. Divenuto un vero e proprio fenomeno, con una forte influenza sulla cultura di massa, il personaggio è stato infine portato al cinema nel 1997, con un film intitolato Mr. Bean – L’ultima catastrofe. A dieci anni di distanza, Atkinson ha poi ripreso il ruolo per il sequel Mr. Bean’s Holiday (2007). Entrambi i lungometraggi sono stati da lui sceneggiati e prodotti.

6. Ha deciso di mandare in pensione il personaggio. Nel 2012 l’attore ha affermato di non avere più intenzione di interpretare il personaggio di Mr. Bean, ritenendo che, raggiunta ormai una certa età, rischierebbe di risultare triste nel dargli ancora vita. Ciò non gli ha però impedito di interpretarlo in altro modo. Dal 2002 al 2019 ha infatti doppiato la serie animata Mr. Bean, come anche la serie di cortometraggi intitolata Handy Bean (2018-2020).

Indietro