Draco Malfoy è uno dei personaggi più controversi ma anche più amati dai fan di Harry Potter. La straordinaria capacità di J.K.Rowling di dare spessore umano a tutti i protagonisti della saga sul maghetto ha fatto percorrere a questo tradizionale villain una strada piena di ostacoli, a volte oscura, ma non priva di luce.

Così, mentre i lettori dei libri e gli spettatori al cinema hanno potuto osservare i cambiamenti di Malfoy lungo la sua storia giovanile, chi conosce gli eventi del sequel La maledizione dell’erede sa che molte cose sono accadute nella sua vita, tra cui alcuni sconvolgenti e altri inaspettati. Per rinfrescare la memoria, ecco di seguito 10 fatti sul personaggio di Draco Malfoy relativi al periodo successivo a I Doni della Morte:

2Ha fatto pace con Harry

 

Durante gli anni trascorsi ad Hogwarts, non è mai corso buon sangue fra Draco Malfoy e Harry Potter, tuttavia una volta diventati adulti i due sembrano aver messo da parte ogni ostilità reciproca facendo pace (come testimoniato da La maledizione dell’erede).

Non sono diventati amici, è ovvio, e questa dinamica viene in qualche modo suggerita dalla scena alla fine de I Doni della Morte Parte 2, quando gli ex studenti si incontrano al binario 9 3/4 insieme ai figli: un cenno che vale come un saluto e nient’altro.

Una vita di reclusione

Quasi tutta la vita di Draco non è stata esattamente un bagno sociale: vivendo sempre insieme alla sua famiglia e nascosto dal resto del mondo per il suo legame con il Signore Oscuro, il personaggio è stato costretto ad un’esistenza di reclusione anche da adulto, motivato dalla salute precaria di sua moglie Astoria e dalle voci sull’erede Scorpius (secondo cui era in realtà figlio di Voldemort)

Astoria era fragile a causa di una maledizione, e il parto di Scorpius ha peggiorato la situazione costringendola a rimanere a casa. Così, per proteggere la sua famiglia, Malfoy decise di vivere la propria vita quasi esclusivamente all’interno del suo maniero e lontano dalla società.

Ha ritrovato la sua vecchia bacchetta

Quando Draco ha usato la sua bacchetta per disarmare Albus Silente in Harry Potter e il Principe Mezzosangue, è diventato automaticamente il proprietario della bacchetta di sambuco usata dal preside di Hogwarts, salvo poi cederla a Harry dopo che fu quest’ultimo a disarmarlo.

Sappiamo che dopo la guerra con il Signore Oscuro Harry l’ha usata per riparare la sua bacchetta con il nucleo di fenice, e che quella di sambuco era data per dispersa. E Draco? Secondo un tweet di J.K. Rowling, il mago avrebbe ritrovato la sua vecchia bacchetta.

Si è preso cura di Astoria

Prima del suo matrimonio con Draco Malfoy, Astoria Greengrass venne colpita da una maledizione di sangue che si passava da generazione in generazione nella famiglia. Il suo corpo divenne così molto fragile e la sua salute precaria, soprattutto dopo aver dato alla luce suo figlio Scorpius.

Draco ha fatto del suo meglio per prendersi cura di sua moglie e darle tutte le cure di cui aveva bisogno, ma fortunatamente visse abbastanza a lungo da vedere Scorpius prendere l’espresso per Hogwarts per la prima volta, morendo poco più tardi.

La collezione di oggetti di magia oscura

J.K. Rowling ha dichiarato nel tempo che Draco vive in “una versione modificata dell’esistenza di suo padre“, e da ciò si è dedotto che la vasta collezione di manufatti oscuri della famiglia Malfoy è stata ereditata dal figlio senza però mai usarli.

Indietro