Harry Potter e l'Ordine della Fenice film

Con l’arrivo nelle sale di tutto il mondo del film Harry Potter e la pietra filosofale prese vita una delle saghe fantasy più celebri e dal maggior successo di sempre. È il 2001 quando gli spettatori vengono condotti alla scoperta di Hogwarts e del magico mondo dei maghi. Un mondo nato dalla penna di J. K. Rowling e che ha negli anni conquistato sempre più fan in ogni parte del mondo per le sue tematiche legate alla crescita, all’amicizia e al coraggio. Nel 2007 il viaggio prosegue con Harry Potter e l’Ordine della Fenice, diretto da stavolta da David Yates e basato come sempre sull’omonimo romanzo.

 

Con questo quinto capitolo si è ormai sempre più nel vivo della storia. Il grande nemico del giovane mago protagonista, Lord Voldemort, ha ripreso forma in carne ed ossa, e l’oscurità è sempre più presente nel mondo dei maghi. Questo quinto film è stato però anche il più contestato dagli amanti della saga, che hanno ritrovato eccessive differenze e semplificazioni rispetto al libro, il quale vanta però circa 800 pagine. Con l’introduzione di nuovi personaggi e ambienti, Harry Potter e l’Ordine della Fenice garantisce tuttavia ancora una volta buon intrattenimento e grandi emozioni.

Una volta arrivato in sala, il film si è confermato come un grande successo, arrivando ad un incasso complessivo a livello mondiale di circa 942 milioni di dollari, a fronte di un budget di appena 150. Ciò spinse ovviamente i produttori a proseguire nella costruzione della saga, preparando da subito i successivi sequel. Prima di vedere questi come anche questo quinto capitolo, però, può essere utile approfondire quest’ultimo scoprendo tutte le principali curiosità ad esso legate. Dalla trama al cast e fino alle differenze con il romanzo, proseguendo nella lettura sarà possibile ritrovare tutto ciò.

Harry Potter e l’Ordine della Fenice: la trama del film

Il quinto film si apre sul tanto chiacchierato ritorno di Lord Voldemort, a cui però molti scelgono di non credere, tra cui i maghi ai vertici del Ministero della Magia. Harry Potter, invece, ha assistito con i suoi occhi alla ricomparsa in carne ed ossa del temuto stregone, ed è consapevole che la sua vita non potrà più essere quella di prima. Prima di recarsi ad Hogwarts per il quinto anno, questi viene a conoscenza dell’Ordine della Fenice. Questa è un’organizzazione segreta capeggiata da Albus Silente con lo scopo di contrastare Voldemort. Affascinato da quest’idea, Harry decide di dar vita ad un gruppo formato da studenti all’interno della scuola di magia e stregoneria, insegnandolo loro a combattere e difendersi. Ben presto, però, la minaccia dell’Oscuro Signore e dei suoi seguaci diventerà più concreta che mai.

Harry Potter e l’Ordine della Fenice: il cast del film

Protagonista del film è nuovamente l’attore Daniel Radcliffe, che ricopre ancora una volta con grande successo il ruolo di Harry Potter. Per lui il quinto film è divenuto noto anche per aver portato in scena il primo bacio del personaggio. Una scena che ha reso particolarmente nervoso l’attore, il quale il giorno in cui avrebbe dovuto girare questa si presentò ammalato sul set, costringendo a rinviare il tutto. Accanto a lui si ritrovano poi Rupert Grint nei panni di Ron Weasley, ed Emma Watson in quelli di Hermione Granger. Quest’ultima rivelò di aver considerato di rinunciare al suo personaggio, decidendo però di continuare ad interpretarlo poiché il suo abbandono sarebbe stato un danno per l’intera saga.

Michael Gambon, invece, riprende per la terza volta il ruolo del preside Albus Silente, che diventa sempre più presente nelle vicende di Harry. Tra i più celebri personaggi della saga, Severus Piton è interpretato dal grande Alan Rickman, mentre Tom Felton torna nei panni di Draco Malfoy, e  Maggie Smith in quelli della professoressa McGranitt. Robbie Coltrane, invece, è l’interprete del fidato Hagrid. David Thewlis riprende invece il ruolo di Remus Lupin. Il premio Oscar Gary Oldman torna ad interpretare il personaggio di Sirius Black, già comparso nel terzo film, che trova qui ampio spazio all’interno della storia. Evanna Lynch fa il suo ingresso nei panni di Luna Lovegood. Katie Leung, invece, è Cho Chang, la ragazza con cui Harry Potter condividerà il suo primo bacio.

Lord Voldemort, ora definitivamente entrato in scena, è interpretato dal grande attore Ralph Fiennes. Questi lavorò molto per costruire il carattere del personaggio, arrivando anche a stabilire una serie di personali cambiamenti. Egli richiese infatti che i suoi occhi venissero lasciati al naturale, e non tramutati dunque in quelli simili ad un serpente. Ciò gli permetteva di poter comunicare la follia del personaggio anche tramite il proprio vero sguardo. Dalla parte dei cattivi si ritrovano anche Imelda Staunton, nei panni della perfida Dolores Umbridge, nuova docente di Difesa contro le Arti Oscure, mentre Helena Bonham Carter dà vita a Bellatrix Lestrange. Qui introdotta per la prima volta, questa si rivelerà essere una delle principali nemiche dei giovani protagonisti.

Harry Potter e l'Ordine della Fenice cast

Harry Potter e l’Ordine della Fenice: le differenze tra il libro e il film

Se già con il quarto film si erano evidenziate diverse notevoli differenze tra il romanzo e il film, ancora maggiori sono quelle che intercorrono tra il quinto libro e il quinto film della saga. L’adattamento del quinto romanzo della saga è stato senza dubbio complesso, principalmente per la natura più complessa della storia che, per la maggior parte, si svolge dentro la testa del protagonista. L’Ordine della Fenice è infatti un testo di passaggio, all’interno della saga. Questo concentra molte delle sue pagine sui pensieri di Harry e sulle sue turbe, sulla sua rabbia, sulla sua difficoltà di vivere in un mondo magico che rifiuta ancora, ufficialmente, il ritorno di Voldemort. L’esclusione di molti dettagli, tuttavia, ha reso più complesso mantenere una certa coerenza con i film precedenti e quelli successivi.

Nel film, ad esempio, sono del tutto assenti molte delle attività che Harry svolge all’interno di Grimmauld Place, sede dell’Ordine della Fenice. Ciò ha portato a non mostrare il ritrovamento del Medaglione di Serpeverde, oggetto chiave nel futuro della storia. Assenti sono anche molte delle scene che mostrano le frustrazioni provate da Harry nel corso dell’anno, ridotte qui a pochi simbolici momenti. Di particolare importanza è qui anche la Stanza delle Necessità. Nel film questa viene scoperta da Neville, mentre nel libro è l’elfo Dobby a rivelare ad Harry la sua esistenza. Differenti rispetto al libro sono anche due momenti chiave della storia. Il primo riguarda la visione del passato di Severus Piton. Il secondo invece è quello relativo al tradimento di Cho Chang, che nel romanzo invece non avviene.

Harry Potter e l’Ordine della Fenice: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film è possibile fruire di questo grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Harry Potter e l’Ordine della Fenice è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 10 dicembre alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb