Those About to Die: teaser trailer della serie sui Gladiatori girata a Roma

-

Il regista di Independence Day, Roland Emmerich, ha presentato un nuovo teaser della serie Those About To Die (Quelli che stanno per morire), che introduce il complesso e corrotto mondo dei combattimenti gladiatori nell’Antica Roma, con un piccolo aiuto da parte dell’imperatore romano Vespasiano, interpretato dal due volte premio Oscar Sir Anthony Hopkins. Come si conviene, tutti i 10 episodi della serie usciranno su Peacock giovedì 18 luglio negli USA, poco più di una settimana prima dell’inizio dei Giochi Olimpici estivi di Parigi, il 26 luglio.

Sviluppato da Robert Rodat e diretto da Emmerich e Marco Kreuzpaintner, Those About To Die (Quelli che stanno per morire) esplora lo squallido ventre della competizione gladiatoria, dove si intrecciano intrattenimento per le masse, manovre politiche e dinastie romane. L’obiettivo esteriore è dare al pubblico il sangue e lo sport che desidera con ogni mezzo necessario. Sotto lo spettacolo, tuttavia, ogni sorta di personaggio proveniente da tutto l’Impero usa il Colosseo come luogo per perseguire i propri scopi. La serie promette un alto livello di pericolo e di eccitazione: i gladiatori si scontrano e il sangue scorre in questo mondo di corruzione e morte, mentre la lotta per la successione all’imperatore invecchiato infuria.

Il teaser è narrato da Anthony Hopkins, che prepara il terreno per lo spettacolo di sangue che verrà. Mentre passano flash di guerrieri con spade, scudi e archi, racconta come le battaglie nell’arena facciano parte della storia della guerra tanto quanto gli scontri sul campo e le dispute verbali e i sotterfugi a porte chiuse. Sebbene sembri che si stia rivolgendo al popolo di Roma per l’inizio dei giochi, le sue parole riflettono anche gli intrighi politici che si svolgono dietro le quinte. L’azione non mancherà comunque nella serie di Emmerich e Rodat, visto che un’inquadratura finale mostra cavalli e carri che attraversano l’arena mentre i guerrieri combattono con furia e grazia.

Cosa sappiamo su Those About To Die (Quelli che stanno per morire)

La descrizione del personaggio di Vespasian descrive il personaggio come “provato in battaglia, un novellino rurale che ha reclamato il suo trono dopo aver vinto una sanguinosa guerra civile durata dieci anni. Sta invecchiando ed è disprezzato dai Patrizi che lottano per una posizione nell’Impero e cercano di soppiantare i suoi eredi al trono alla prima occasione che ne hanno.”

Those About To Die sarà prodotto esecutivamente e diretto da Emmerich attraverso la sua società Centropolis Entertainment e lo sceneggiatore di Salvate il soldato Ryan Robert Rodat,  scriverà la sceneggiatura basata sull’omonimo libro di saggistica di Daniel Mannix. La produzione dovrebbe iniziare quest’anno in Italia. “È un dramma epico ambientato nel mondo complesso e corrotto della competizione tra gladiatori guidata dallo spettacolo“, recita la sinossi. “La serie introduce un insieme di personaggi diversi provenienti da tutte le parti della società romana che si scontrano all’incrocio tra sport, politica e dinastie del mondo antico.

Those About To Die segna il primo progetto televisivo di Roland Emmerich in un decennio dal suo debutto alla regia televisiva nel 2012 con Dark Horse. È meglio conosciuto per aver diretto film di sopravvivenza ai disastri come Universal SoldierIndependence Day Godzilla , The Day After Tomorrow2012 e Moonfall. Altri produttori esecutivi sono Gianni Nunnari, Harald Kloser, Herbert G. Kloiber, Oliver Berben, Martin Moszkowicz, Stuart Ford, Lourdes Diaz e Jonas Bauer. È una produzione di AGC Studios, con la produzione di Centropolis Entertainment, Hollywood Gang Productions e Street Entertainment.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -