The Great 2, la recensione della serie con Elle Fanning

Manca pochissimo al ritorno di Caterina la Grande su Starzplay. Dopo la travolgente prima stagione che ci aveva accompagnato nella corte di Pietro III di Russia attraverso gli occhi della giovane speranzosa e ottimista Caterina, The Great 2 ce la mostra impegnata in un colpo di stato per abbattere il marito e prendersi il trono, almeno all’inizio.

 

Caterina è incinta del suo primo figlio e, come la storia insegna, prende il trono al marito per governare lei stessa la Russia, un paese che ha imparato ad amare ma che è affidato a mani incompetenti. Circondata da pochi fidati alleati, la giovane zarina dovrà imparare a governare una nazione, dovrà fare i conti con la maternità, con un marito insopportabile che non può eliminare dalla sua vita e con l’essere donna di potere in un mondo che non è pronto a gestire questa combo. 

La serie Hulu fonda la sua forza nell’essere una rappresentazione comica e satirica di fatti che solo accidentalmente si rivelano essere davvero accaduti. I toni sono sempre straboccanti, le reazioni sempre esagerate e nonostante questo, la coppia protagonista formata da Elle Fanning e Nicholas Hoult mantiene una grazia e una bellezza fuori dal normale. I due interpreti sono davvero regali, nonostante mettano in scena più difetti che virtù dell’essere umano.

The Great 2, ritorno alla corte di Russia

A guidare questa corte che assomiglia più ad un carrozzone di un circo c’è Tony McNamara, che di corti particolari se ne intende, visto che ha firmato la sceneggiatura de La Favorita, e che affida la regia delle dieci puntate della seconda stagione a Matt Shakman, Colin Bucksey, Bert & Bertie, Ben Chessell e Geeta Patel.

Una delle grandi sorprese di questa stagione sarà ovviamente l’arrivo in Russia di Giovanna di Holstein-Gottorp, madre di Caterina e interpretata da Gillian Anderson. Il personaggio porterà sicuramente scompiglio, ulteriore, ma quello che più sembra interessante è vedere in che modo, ora che è in una posizione di potere rispetto al marito, Caterina illuminata riuscirà a far evolvere il suo rapporto con lui, in che modo sceglierà di diventare grande, adempiendo in qualche modo al destino che le stessa ha scritto per sé e in che modo diventerà effettivamente la regina che la storia ricorda.

Oltre a Fanning e Hoult, completano il cast Phoebe Fox, Adam Godley, Gwilym Lee, Charity Wakefield, Douglas Hodge, Sacha Dhawan, Bayo Gbadamosi e Belinda Bromilow. Special Guest la citata Anderson che sicuramente sarà tra le cose più interessanti della stagione.

Dai primi episodi, The Great 2 si conferma un prodotto ricco, confezionato con cura, travolgente e di grande intrattenimento. 

RASSEGNA PANORAMICA

Sommario

Dai primi episodi, The Great 2 si conferma un prodotto ricco, confezionato con cura, travolgente e di grande intrattenimento. 
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.
- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -