divergentIn uscita, anche in Italia, Divergent il primo capitolo dell’omonima trilogia scritta da Veronica Roth. Chicago è il palcoscenico di un futuro distopico, dove la società è rigidamente divisa in cinque fazioni, simili a classi sociali. Per accedervi, c’è bisogno di superare un test obbligatorio. Come tutti i sedicenni, Beatrice ‘Tris’ Prior (Shailene Woodley) si trova di fronte a un bivio: rimanere nella sua fazione o affrontare la prova attitudinale per rivelare le capacità aderenti alla fazione a lei più consona. Nel test rivela di padroneggiare molteplici abilità appartenenti a differenti fazioni: è una divergente e, da questo momento in poi, cercherà di scoprire qual è il suo destino.D

 

Un cognome importante quello della scrittrice, laureata in scrittura creativa alla Northwestern University, che ha composto la trilogia durante gli esami. In Italia il 18 marzo DeAgostini ha pubblicato Allegiant (l’ultimo libro della trilogia, preceduto da Insurgent e, il primo, Divergent) e per gennaio 2015 è prevista l’uscita di Four: A Divergent Story Collection, prequel di Divergent composto da quattro storie.

Trama e caratteristiche fanno venire in mente la saga di Hunger Games di Suzanne Collins, ma è certo che l’opera della Roth è sintomo del grande successo, negli ultimi anni, del genere young-adult. La Summit Entertainment si è assicurata i diritti del primo e del secondo capitolo, ben prima dell’uscita del libro e ora la Roth cavalca l’onda cinematografica arrivando persino a spodestare Twilight: negli Stati Uniti i biglietti in prevendita su Fandango.com sono andati a ruba, spodestando il primo capitolo della saga composta dalla Mayer (leggi qui).

È da tanto che non vedevamo all’opera Neil Berger che in passato ci ha affascinato con The Illusionist – L’illusionista (2006) De con il più recente Limitless (2011), avvincenti ma non perfetti. Shailene Woodley, nei panni della protagonista, ha ottenuto risultati non indifferenti nella scalata a Hollywood. Forte di una carriera televisiva movimentata, la cui partecipazione più importante è ne La vita segreta di una teenager americana, approda ai Golden Globe con una candidatura come miglior attrice non protagonista in Riso amaro (2011) e ora vuole scrollarsi di dosso la pungente delusione per essere stata scartata come Mary Jane Watson in The Amazing Spider-Man 2.

La affianca Theo James forse in una delle interpretazioni che gli assicureranno il successo cinematografico, dopo essere passato per serie tv come Downton Abbey e I fantasmi di Bedlam. Oltre a Kate Wislet, fresca della stella sulla Walk of Fame di Hollywood che interpreta l’antagonista Jeanine Matthews, il cast include Ray Stevenson, Mekhi Phifer, Maggie Q, Jai Courtney, Miles Teller, Zoë Kravitz, Ansel Elgort, Ben Lloyd-Hughes, Ben Lamb, Christian Madsen, Amy Newbold, Ashley Judd e Tony Goldwyn.