gossip girl

Sono passati già più di dieci anni, ma il mito di Gossip Girl non muore mai. «La vostra sola e unica fonte di notizie sulle vite scandalose dell’élite di Manhattan» era la frase che dava inizio ogni nuovo episodio di una delle serie più amate d’America e del mondo. Gossip Girl, che si basa sui romanzi omonimi di Cecily von Ziegesar, ha debuttato sul canale The CW il 19 settembre 2007 suscitando subito scalpore e ottenendo un immediato successo. Tra lusso, litigi, intrighi amorosi, la serie ha letteralmente tenuto incollati alla poltrona milioni di fan per ben sei stagioni. Ma non tutto è stato rivelato.

Ecco dieci cose che, forse, non sapevate su Gossip Girl.

Gossip Girl: curiosità

gossip girl

1. Gossip Girl si basa sui romanzi omonimi di Cecily von Ziegesar. Di questi libri era stato previsto inizialmente un adattamento per il cinema, per dare vita a un film in cui Lindsay Lohan sarebbe dovuta essere la protagonista, ma il progetto non ha mai preso il volo. Invece di abbandonare completamente il progetto, esso è stato affidato a Stephanie Savage e Josh Schwartz (già ideatore di The O.C.) che hanno realizzato la serie televisiva conosciuta ai più. Le caratteristiche di tutti i personaggi sono state prese dal primo libro della serie e il “fattore adattamento” ha dato origine a un hype clamoroso, tanto che Gossip Girl risultò essere uno degli show più attesi della stagione televisiva 2007/2008.

2. Gossip Girl o la ami o la odi. Al momento del suo debutto televisivo, la serie è stata lodata dalla maggior parte della critica ed è stata supportata anche dall’autrice dei libri sui quali la serie di basa, adorando la sua trasposizione seriale. Chi non l’ha presa in simpatia, gridando allo scandalo, fu il Parent Television Council. I produttori della serie hanno trovato un sistema intelligente per fare leva sulle critiche negative girandole a proprio favore. Infatti, le critiche sia del Parent Television Council e di altre testate giornalistiche, come The New Yorker, che hanno definito la serie come “l’incubo di ogni genitore” e “inappropriato”, furono messe sui manifesti promozionali della serie.

3. A Gossip Girl è stata dedicata una giornata celebrativa. L’allora sindaco di New York Michael Bloomberg ha proclamato il 26 gennaio 2012 che quello sarebbe stato il Gossip Girl Day. Tale celebrazione deriva dal fatto che la serie ha avuto un grande impatto sull’economia cittadina, mostrando ogni angolo della città della Grande Mela, raggiungendo anche un successo tale da far parte dell’influenza culturale. Tra l’altro, la serie è diventata così popolare che è stato creato un vero e proprio tour che permette di visitare tutti i luoghi dove è stata girata la serie a New York City. Questa tipologia di tour è stata ideata dagli stessi creatori del tour di Sex and the City. Pare che per queste location siano stati spesi dai 10 ai 60mila dollari al giorno.

Gossip Girl: cast

gossip girl

4. Ed Westwick non era ritenuto adatto al ruolo di Chuck Bass. Durante le audizioni, Ed Westwick non venne ritenuto inizialmente idoneo per il ruolo di Chuck Bass perché sembrava che avesse più somiglianze con un serial killer che con un protagonista romantico. Ma poi è andata come è andata, tanto che per il ruolo ha dovuto cambiare accento da inglese ad americano, ispirandosi, pare, a Willy, Principe di Bel-Air. Tra le altre cose, il personaggio di Chuck ha un cane che si chiama Monkey, cioè scimmia, mentre nei libri il personaggio ha davvero una scimmia come animale di compagnia.

5. Leighton Meester ha dovuto cambiare il suo aspetto per ottenere il ruolo di Blair. Leighton Meester ha una chioma bionda naturale, ma per ottenere il ruolo di Blair Waldorf ha dovuto cambiare colore e diventare bruna. Pare, tra l’altro, che si sia fatta la tinta da sé nel bagno adiacente alla sala provini.

6. In Gossip Girl c’è stato un cambio di cast. Nel primo episodio della prima stagione Eleanor Waldorf è interpretata da Florencia Lozano, ma già dalla seconda puntata l’attrice venne sostituita con Margaret Colin.

Gossip Girl: Serena

gossip girl

7. Blake Lively venne subito scelta per il ruolo di Serena Van der Woodsen dai fan dei libri. I co-produttori della serie hanno rivelato che si era creato un fandom consistente che fantasticava sull’interpretazione di Blake Lively per il ruolo di Serena. Anche se, in realtà, non la scelsero subito, poiché vennero fatte diverse audizioni (la fece persino Jennifer Lawrence)

Gossip Girl 6

8. Gossip Girl si è conclusa con la sesta stagione. La serie è iniziata nel 2007, concludendosi nel 2012 con la sesta stagione che rivela chi è Gossip Girl. L’ultimo episodio è stato quello chiarificatore e, oltre a mostrare il futuro dei protagonista, viene rivelata l’identità di Gossip Girl, totalmente diversa da come se la immaginavano all’incirca tutti i fan della serie. La voce femminile fuoricampo (di Kristen Bell) ha mandato un po’ tutti in confusione per sei intere stagioni.

9. Il cast di Gossip Girl sarebbe dovuto essere diverso. David Rapaport, il casting director della serie, ha rivelato che inizialmente erano state scelte Ashley Olsen e Rumer Willis per i ruoli di Blair e Serena. Alla fine la scelta cadde su Blake Lively e Leighton Meester, meno conosciute all’epoca, che catturavano meglio l’essenza della serie.

10. I vestiti di Gossip Girl hanno tratto ispirazione dal passato. Pare, infatti, che il look di Blair fosse modellato da Audrey Hepburn, mentre quello di Serena ha tratto ispirazione da Sienna Miller e Kate Moss. Dalla serie venne anche tratta, dal costumista Eric Daman in collaborazione con Charlotte Russe, una linea di abbigliamento low-cost ispirata alla serie.

Gossip Girl: streaming

Per chi desiderasse rivedere gli episodi della serie è possibile vederla in streaming sulla piattaforma Infinity.

Fonte: IMDb