Il castello errante di Howl film

Lo Studio Ghibli è ormai noto nel mondo per i propri film d’animazione, opere di qualità realizzate con una cura oggi difficilmente riscontrabile altrove. Veri e propri dipinti in movimenti, i lungometraggi dello studio giapponese sono oggi celebrati in ogni dove, e tra i più apprezzati vi è Il castello errante di Howl, diretto da Hayao Miyazaki. Distribuito al cinema nel 2004, questo si è da subito imposto come uno dei migliori titoli d’animazione degli ultimi decenni, ottenendo importanti riconoscimenti e apprezzamenti. Ecco 10 cose che non sai su Il castello errante di Howl.

1Parte delle cose che non sai sul film

Il castello errante di Howl Netflix

Il castello errante di Howl: la trama del film

10. È ambientato in un mondo magico. Protagonista del film è la giovane Sophie, la quale si trova ad essere salvata dal misterioso mago Howl nel momento in cui subisce un’aggressione. Questi la introduce involontariamente in un mondo ricco di magia, dove la strega delle Lande Desolate la trasformerà in un’anziana signora poiché gelosa del rapporto della ragazza con Howl. Incomincerà così un lungo viaggio per cercare di spezzare l’incantesimo, e tornare alla normalità.

Il castello errante di Howl è su Netflix

9. È disponibile sulla celebre piattaforma. Lo Studio Ghibli ha ad inizio 2020 annunciato una partnership con il colosso dello streaming Netflix. Tutti i film dello studio sarebbero infatti stati distribuiti sulla piattaforma digitale nell’arco di due mesi, permettendo così al pubblico di tutto il mondo di poterne fruire. Il castello errante di Howl è stato uno degli ultimi arrivati, divenuto disponibile il 1 aprile.

Il castello errante di Howl è tratto da un romanzo

8. Il film è un adattamento cinematografico. In pochi sanno che il film non nasce da un’idea originale, bensì dall’omonimo romanzo di Diana Wynne Jones. Pubblicato nel 1986 in Inghilterra, il libro è il primo di una trilogia fantasy. Divenuto particolarmente celebre e amato in diversi paesi del mondo, questo ha raggiunto l’attenzione di Miyazaki, il quale ne comprò i diritti per trarne un film d’animazione.

7. Nel romanzo non c’è nessuna guerra incombente. Una delle maggiori differenze operate in fase di trasposizione è quella inerente al tema bellico. Nel film infatti il regista inserisce tale elemento poiché all’epoca particolarmente scosso dalla guerra in Iraq. All’interno del romanzo, invece, non si accenna ad alcun conflitto incombente.

6. Alcuni personaggi hanno subito delle trasformazioni. Per poter inserire nel film il maggior numero di elementi presenti nel romanzo, alcuni personaggi sono stati uniti in un’unica figura. Ad esempio, la celebre maga Suliman, negromante di corte e antica maestra di Howl, è l’unione di due personaggi del libro: il mago di corte Suliman e la signora Pentstemmon, maestra di Howl.

Indietro