Il primo Natale film

Tra le più note e apprezzate coppie comiche italiane, spiccano in particolare i siciliani Salvatore Ficarra e Valentino Picone, anche noti semplicemente come Ficarra e Picone. Attivi sin dagli anni Novanta, i due si sono negli anni distinti inizialmente grazie alla televisione, per poi passare al cinema nel 2002 con il loro film di debutto, Nati stanchi. Negli anni hanno poi collezionato successi su successi, da Il 7 e l’8 a Anche se è amore non si vede, da Andiamo a quel paese fino al satirico L’ora legale. Nel 2019 hanno invece portato al cinema quelllo che è ad oggi il loro maggior successo: Il primo Natale.

 
 

Scritto da loro insieme a Nicola Guaglianone (Lo chiamavano Jeeg Robot, Freaks Out) e Fabrizio Testini, il film è non solo un titolo inseritosi nella tradizione del cinema natalizio italiano, ma è anche un velato omaggio ad un celebre film di Massimo Troisi. Difficile infatti non pensare a Non ci resta che piangere, con entrambe le opere che danno luogo ad un viaggio indietro nel tempo, durante il quale si verificano le più inaspettate vicissitudini comiche. Con la fotografia di Daniele Ciprì (Il primo re) e le scenografie di Francesco Frigeri (La leggenda del pianista sull’oceano), il film è un piccolo gioiello tutto da scoprire.

Il primo Natale si colloca inoltre in quel filone di film recenti che operano un deciso ritorno al film di genere, propronendo attraverso tale “filtro” riflessioni su tematiche e argomenti attuali. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle sue location. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il primo Natale: la trama del film

Protagonisti del film sono Salvo e Valentino. Il primo è un ladro di sacre reliquie, ma non è affatto credente e vede nei suoi santi furti solo un’occasione di arricchimento. Valentino, invece, è un prete che esercita nel paesino siculo ed è fortemente affascinato dal presepe e dall’incanto che la sacra composizione suscita nei fedeli, tanto da realizzarne uno vivente nella sua parrocchia con una statua al posto di Gesù Bambino. Quando Salvo, mosso dal clamore suscitato dall’iniziativa di don Valentino, decide di rubare la statua, non immaginerebbe mai che il suo mondo ateo e quello cristiano si stanno per scontrare in pieno.

I due, infatti, si ritroveranno magicamente catapultati indietro nel tempo nella Palestina di oltre duemila anni fa, fino all’epoca, appunto, del primo Natale. Mentre si mettono alla ricerca di Giuseppe e Maria per fare in modo che la venuta al mondo di Gesù vada secondo la tradizione, Re Erode, intimorito dalla nascita di quello che è stato definito il “Re dei Re”, è sulle loro tracce. Questo viaggio fantastico e inaspettato si trasformerà allora in una vera e propria missione: salvare la vita a Gesù e far nascere il concetto del Natale. Sarà però, per i due, anche un’occasione per scoprire se stessi.

Il primo Natale cast

Il primo Natale: il cast e le location del film

Naturalmente, oltre ad essere gli sceneggiatori e i registi del film, Ficarra e Picone ricoproprono anche i ruoli di Salvo e Valentino. Per il duo comico, questo era un progetto sul quale riflettevano da diverso tempo ma che missero in pausa per potersi dedicare a L’ora legale, il quale appariva più urgente vista la materia trattata. Terminato quel progetto, si sono dunque dedicati a realizzare Il primo Natale. Accanto a loro, nei panni del pericoloso re Erode, vi è l’attore teatrale Massimo Popolizio, mentre Rebecca, una donna rimasta vedova, è interpretata da Roberta Mattei. La figlia di questa, Sara, ha invece il volto di Giovanna Marchetti. Ad interpretare Giuseppe, infine, vi è l’attore Gianni Federico.

Per quanto riguarda le location del film, quelle relative al presente si trovano nei pressi dell’acropoli di Civitavecchia di Arpino e all’interno della chiesa di San Vito martire, la quale a sua volta si trova all’interno delle mura ciclopiche dell’acropoli. Le scene relative all’anno 0, invece, sono state girate prevalentemente in Marocco, il quale ha permesso di donare al tutto un certo gusto esotico che sembra provenire dal passato. Alcune delle scene ambientate all’epoca della nascita di Gesù, però, sono state ambientate anche in Italia e più precisamente a Sora e Arpino, comuni del Lazio in provincia di Frosinone e tra i centri antichi più rilevanti dal punto di vista culturale ed artistico.

Il primo Natale: il trailer e dove vederlo in streaming e in TV

È possibile fruire di Il primo Natale grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Amazon Prime Video e Tim Vision. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 21 dicembre alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb