indiana jones e il tempio maledetto

Indiana Jones e il tempio maledetto è il secondo film della trilogia di Indiana Jones e, come il precedente e i due film successivi, anche questo è riuscito a conquistare il pubblico di tutto il mondo.

Questo film, che continua ad affascinare giovani e vecchie generazioni, riporta lo spettatore alle spericolate avventure del protagonista più ammirato di sempre.

Ecco, dunque, dieci cose da sapere su Indiana Jones e il tempio maledetto.

Indiana Jones e il tempio maledetto film

indiana jones e il tempio maledetto

1. Questo in film, in realtà, è un prequel. Il tempio maledetto è di fatto il seguito di Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta (1981). Tuttavia, tecnicamente sarebbe un prequel perché si svolge nel 1935, un anno prima degli eventi de I predatori dell’arca perduta e tre anni prima de L’’ultima crociata (1989).

2. Ci sono stati problemi di budget. Durante la produzione, il film stava iniziando a superare il budget predisposto e Spielberg andò dagli sceneggiatore Willard Huyck e Gloria Katz, chiedendo loro di apporre delle modifiche alla sceneggiatura per risparmiare denaro. I due hanno rimosso una pagina dallo script, riuscendo a salvare un milione di dollari.

3. Non si sono potute girare scene in India. I produttori di Indiana Jones e il tempio maledetto non sono stati in grado di ottenere il permesso di girare le scene in India. Il governo indiano ha richiesto una copia della sceneggiatura e ha chiesto la rimozione della parola Maharajah, temendo che il contenuto non riflettesse la loro cultura. Di conseguenza, la produzione si trasferì nello Sri Lanka, dove alcune località furono usate anche per le riprese de Il ponte sul fiume Kwai (1957).

Indiana Jones e il tempio maledetto streaming

4. Il film è disponibile in streaming digitale. Chi volesse vedere o rivedere questo film, è possibile farlo grazie alla sua presenza sulle diverse piattaforme di streaming digitale legame, come Rakuten Tv, Prime Video, Tim Vision, Chili, Google Play e iTunes.

Indiana Jones e il tempio maledetto regista

indiana jones e il tempio maledetto

5. Non è il film preferito di Spielberg. Stando a quanto detto da Steven Spielberg, pare che il regista non apprezzi questo film tanto quanto il resto della saga. Tuttavia, ha ammesso che è stata una grande esperienza per lui, perché ha incontrato la sua futura moglie, Kate Capshaw, durante la produzione di questo film.

6. Per Steven Spielberg la scena delle pietanze è stata la più difficile. Steven Spielberg ha dichiarato che la scena in cui Willie deve assaggiare la zuppa è stata una delle più complicate da girare perché ci sono voluti molti ciak. I bulbi oculari erano attaccati al fondo della ciotola con delle stecche e l’attrice avrebbe dovuto mescolare bene per staccarli, in modo che potessero salire in superficie.

7. Il film è più dark di quanto sarebbe dovuto essere. Nel documentario Making Of di questo film, George Lucas ha ammesso che originariamente voleva che Il tempio maledetto avesse un tono più scuro rispetto al film precedente, comparandolo a L’impero colpisce ancora (1980). In realtà, poi, il film è risultato essere molto più dark delle premesse, in parte perché sia lui che Spielberg avevano problemi nella vita privata. Lo stesso regista ha poi dichiarato che si sentiva a disagio con quei toni lugubri, tanto da inserire volutamente dei tratti umoristici.

Indiana Jones e il tempio maledetto cast

8. Kate Capshaw ha dovuto combattere le sue paure. Per la sequenza della camera in cui è presente ogni tipo di insetto, Kate Capshaw era veramente coperta da oltre duemila insetti. Per superare la paura iniziale, l’attrice ha dovuto prendere dei sedativi prima di iniziare a girare.

9. È stato il film di debutto di Jonathan Ke Quan. Indiana Jones e il tempio maledetto ha fatto debuttare il giovane Jonathan Ke Quan nel mondo della recitazione. L’avviso di casting era stato inviato a tutte le scuole elementari perché si cercava un bambino che avesse origini asiatiche e Jonathan si presentò ai casting solo per accompagnare il fratello. Tuttavia, fu lui a catturare l’attenzione del direttore di casting e Steven Spielberg rimase colpito dalla sua personalità.

10. Harrison Ford ha avuto problemi di schiena. Durante la lavorazione del film, Harrison Ford ha sofferto di un’ernia alla schiena, con dolori che si sono diffusi durante la scena in cui viene attaccato di schiena nella sua camera. Ciò a causato un arresto della produzione, mentre Ford è volato a Los Angeles per un’operazione di chirurgia spinale.

Fonti: IMDb, Screen Crush