La corrispondenza film

Regista di acclamati film come Nuovo Cinema Paradiso, La sconosciuta, Baaria, Giuseppe Tornatore ha nel 2016 portato al cinema quello che è ad oggi il suo ultimo lungometraggio realizzato. Si tratta di La corrispondenza (qui la recensione), un’opera incentrata sul mistero, sull’amore e su come questi due elementi si leghino in modi spesso inaspettati. Da Tornatore anche scritto, questo è il suo secondo film in lingua inglese dopo il precedente La migliore offerta. Anche qui come in quel caso egli costruisce un avvincente thriller, che tra emozioni, pulsioni e tanta tensione gioca con l’animo umano, le sue fragilità e le sue unicità.

Il film di Tornatore si muove infatti sul terreno del noir per porre una riflessione importante circa i misteri dell’amore e della comunicazione, di come quella tecnologica sia ancora inevitabilmente dipendente da quella cartacea, all’interno della quale si possono nascondere molti più segreti di quanto si potrebbe immaginare. Tutto ciò è inserito nel suggestivo contesto dell’isola di San Giulio, nel Lago d’Orta, a Novara. Qui si trova la casa del protagonista, un luogo che proprio come lui è avvolto dal mistero, ancor più in quanto isolato da quanto lo circonda.

Tutti questi elementi hanno portato il film a costruirsi una propria fama nel panorama cinematografico internazionale, ottenendo riconoscimenti e dando vita a riflessioni critiche che ancora oggi lo rendono un titolo a suo modo intrigante. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

La corrispondenza: la trama del film

Protagonista del film è Amy Ryan, una giovane studentessa universitaria che impiega il suo tempo libero facendo la controfigura per la televisione e il cinema. La sua specialità sono le scene d’azione, le acrobazie cariche di suspense, le situazioni di pericolo che nelle storie di finzione si concludono fatalmente con la morte del suo doppio. Le piace riaprire gli occhi dopo ogni morte. La rende invincibile, o forse l’aiuta a esorcizzare un antico senso di colpa. Per lei, però, tutto cambia improvvisamente quando un giorno Edward Phoerum, il professore di astrofisica di cui è profondamente innamorata sembra svanire nel nulla.

Il loro rapporto, essendo a distanza, era principalmente basato su messaggi e videochiamate che si scambiavano quotidianamente. Questa comunicazione prosegue inspiegabilmente anche nel momento in cui si diffonde la notizia che l’uomo sia morto a seguito di una malattia. Non riuscendo a comprendere più cosa sia vero o meno, Amy decide di intraprendere una ricerca personale per scoprire se Edward sia davvero morto o meno e in caso positivo chi è che continua a mandarle quei messaggi testuali o visivi. Più si calerà nel mistero, però, più Amy comprenderà quanto l’amore possa assumere derive spesso surreali e morbose.

La corrispondenza cast

La corrispondenza: il cast e la colonna sonora del film

Protagonista del film, nei panni di Amy Ryan, è l’attrice ucraina Olga Kurylenko, divenuta celebre a livello internazionale dopo essere stata la Bond Girl Camille Montes nel film Quantum of Solace. All’epoca delle riprese di La corrispondenza, l’attrice era incinta di quattro mesi, ma ciò non le ha impedito di portare a termine le sue riprese. Nel ruolo del misterioso professore Edward Phoerum vi è invece il premio Oscar Jeremy Irons, il quale ha raccontato di aver trovato sia straniante che esaltante il dover recitare il più delle volte a distanza dagli altri attori, comparendo grossomodo solo attraverso gli schermi. Nel film, infine, si ritrova anche l’attore italiano Paolo Calabresi nei panni di Ottavio.

Per quanto riguarda la colonna sonora del film, Tornatore si è sempre contraddistinto per il fatto di volere nei suoi film una musica d’eccellenza. Anche in questo caso, dunque, si è affidato al leggendario Ennio Morricone. I due hanno collaborato molte volte insieme, praticamente per tutta la filmografia di Tornatore, eccetto il suo primo film, Il camorrista, 1986. Non sorprende dunque che questa sia tra gli elementi più apprezzati del film, accompagnando perfettamente la struggente storia scritta da Tornatore. Quella per La corrispondenza, inoltre, è l’ultima colonna sonora realizzata dal maestro Morricone prima delle sua scomparsa nel 2020.

La corrispondenza: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile vedere o rivedere il film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. La corrispondenza è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili, Google Play, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, in base alla piattaforma scelta, basterà iscriversi o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di poter fruire di questo per una comoda visione casalinga. È bene notare che in caso di solo noleggio, il titolo sarà a disposizione per un determinato limite temporale, entro cui bisognerà effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno sabato 17 luglio alle ore 21:10 sul canale Rai Movie.

Fonte: IMDb