L’attimo fuggente: curiosità e significato del film con Robin Williams

-

Pochi film hanno avuto un impatto generazionale come L’attimo fuggente (il cui titolo originale è in realtà ben diverso, ovvero Dead Poets Society). Diretto nel 1989 da Peter Weir, noto anche per i film Witness – Il testimone e The Truman Show, questo ha il merito di trascendere il proprio tempo per trasmettere lezioni di vita universali, sempre valide e sempre capaci di toccare l’animo umano.

Non a caso, l’American Film Institute lo ha collocato al 52° posto nella classifica dei 100 film più commoventi di sempre. A distanza di più di trent’anni, è dunque ancora un film assolutamente imperdibile.

Scritto da Tom Schulman, premiato poi con l’Oscar per la sceneggiatura originale, il film non è basato su alcuna opera preesistente, bensì su alcune esperienze che lo stesso Schulman visse al tempo degli studi al college.

Ispirato dalla figura di un suo professore sopra le righe, egli costruisce una vicenda che mira a risvegliare le coscienze dei più giovani, sempre più resi passivi da istituzioni e contesti sociali alienanti. Si tratta di dinamiche molto care a Weir, che con i suoi film è solito prestare attenzione ai comportamenti del soggetto il cui microcosmo è sottoposto al difficile confronto con un macrocosmo, a volte naturale, a volte sociale.

Sono dunque molti i motivi per vedere o rivedere L’attimo fuggente, un’opera non esente da difetti ma indubbiamente capace di comunicare con una forza speciale con i propri spettatori. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo.

Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al significato generale del film. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il titolo nel proprio catalogo. Se si desidera leggere le frasi più belle, invece, si rimanda a questo articolo.

L’attimo fuggente: la trama e il cast del film

L-attimo-fuggente-significato

Ambientato nell’autunno del 1959 all’Accademia Welton, una scuola elitaria e conformista ubicata sulle colline del Vermont, il film ha per protagonista l’insegnante di materie umanistiche John Keating. I suoi metodi, assolutamente insoliti, sono considerati con timore e sgomento dal preside Nolan e dalle famiglie degli studenti.

Keating, infatti, usa la poesia per far nascere e sviluppare lo spirito creativo, insegnando a cogliere ogni attimo della propria vita. Nella classe di Keating, sette allievi lo seguono con interesse particolare, capeggiati da Neil Perry. Sia loro che lo stesso Keating, però, dovranno scontrarsi sempre più con il conformismo e la serietà che sempre hanno regnato a Welton.

Ad interpretare il professor John Keating, come noto, vi è l’attore Robin Williams, in una delle sue interpretazioni più amate di sempre, che gli ha fatto guadagnare una nomination all’Oscar. Ad aver attratto l’attore nei confronti del personaggio vi è stato il fatto che egli avrebbe desiderato tanto avere un insegnante come Keating durante i suoi anni scolastici. Williams ebbe poi la possibilità di improvvisare molto, arricchendo il personaggio di ulteriore carisma. In seguito, l’attore ha affermato di considerare L’attimo fuggente il suo film preferito tra quelli in cui ha recitato e Weir il miglior regista con il quale abbia mai lavorato.

Accanto a lui, nel ruolo dello studente Neil Perry vi è invece l’attore Robert Sean Leonard. Per tale personaggio si era candidato con molto interesse anche River Phoenix, ma il regista preferì affidare la parte ad un attore poco conosciuto. Ethan Hawke, qui nel suo primo ruolo di rilievo, è invece Todd Anderson, un altro degli studenti di Keating.

Per far sì che i giovani interpreti sviluppassero un solido rapporto tra di loro e fossero consapevoli del cambiamento emotivo dei loro rispettivi personaggi, Weir decise di girare il film in ordine cronologico e di far stare quanto più tempo possibile insieme gli attori. Nei panni del severo preside Nolan, invece, vi è l’attore Norman Lloyd.

L’attimo fuggente: il significato del film

L'attimo fuggente spiegazione finale film
© 1989 – Touchstone Pictures

Come traspare dalla sintesi della trama qui riportata, uno dei principali temi del film è quello che vede una generazione di giovani andare contro le rigide imposizioni imposte dalla società. Tale ribellione viene però messa in moto da una nuova consapevolezza che i protagonisti acquisiscono grazie al professor Keating e che diventa il tema alla base del film, ovvero la fugacità della vita. “Carpe diem, cogliete l’attimo ragazzi, rendete straordinaria la vostra vita” afferma Keating parlando con i suoi studenti, poiché “strano a dirsi, ognuno di noi in questa stanza, un giorno smetterà di respirare, diventerà freddo e morirà“.

Prima che ciò accada, bisogna dunque esprimere tutto il proprio potenziale, donando dunque significato alla propria esistenza. Come si può riuscire in ciò? Il film suggerisce di tenere sempre vivo il fuoco della passione, cosa che può essere fatta attraverso il mezzo della poesia, che permette di estrapolare e far crescere anche le più profonde emozioni presenti nell’animo di ogni essere vivente. Nel corso del film dunque gli studenti di Keating acquisiscono sempre più consapevolezza di sé stessi, del mondo e dei propri desideri, imparando a inseguirli anche se ciò vuol dire andare contro l’ordine precostituito. A tal riguardo, è entrata a far parte dell’immaginario colletivo la scena in cui Keating sale sulla cattedra.

In questa scena, tra le più importanti ed esplicative del messaggio del film, il professore invita i suoi studenti a guardare alle cose da prospettive diverse, poiché solo così si può comprendere meglio ciò che ci circonda. Keating stimola dunque i suoi studenti a non rimanere con il capo chino, bensì a divenire liberi pensatori, capaci di trovare e percorrere la propria strada e la propria identità. Nell’ultima scena del film, nella quale sono i suoi alunni illuminati a salire sulla cattedra, ponendosi in contrasto con chi invece rimane seduto, si compie il senso e l’invito del film, valido tanto al momento della sua uscita in sale quanto, e forse ancor di più, al nostro quotidiano.

L’attimo fuggente: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire di L’attimo fuggente grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete.

L’attimo fuggente in streaming è disponibile sulle seguenti piattaforme:

 

Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

- Pubblicità -