Le ultime 24 ore, la spiegazione del finale: cosa succede a Travis alla fine del film?

-

È quando l’eroe di turno ha poco tempo per portare a termine una determinata missione che le cose si fanno particolarmente avvincenti. Ne sono un esempio film come 1997: Fuga da New York, Minuti contati o Source Code, a cui si può aggiungere anche il thriller d’azione Le ultime 24 ore, diretto nel 2017 da (meglio noto per aver lavorato come Stunt Coordinator per film come The Predator e The Adam Project, ma anche come regista di seconda unità di Iron Man 3I mercenari 4).

Con Le ultime 24 ore, sua seconda regia dopo il film del 2008 Hero Wanted (con protagonisti Cuba Gooding Jr. e Ray Liotta) egli torna dunque al completo controllo di un film pienamente nelle sue corde, con cui si è sbizzarrito tra grandi sequenze d’azione e risvolti al limite della fantascienza. Di base, però, a rendere avvincente questo film non vi è solo la deadline da rispettare e che rende più ansiogena l’atmosfera, ma anche la presenza di alcuni noti attori che forniscono qui ottime prove attoriali.

Per tutti gli appassionati di questo genere di film si tratta dunque di un titolo da non perdere, poco noto ma meritevole di essere riscoperto, anche in virtù del suo ambiguo finale. In questo articolo, approfondiamo dunque alcune delle principali curiosità relative a Le ultime 24 ore. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla spiegazione del finale. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Le ultime 24 ore cast
Qing Xu e Tyrone Keogh in Le ultime 24 ore

La trama di Le ultime 24 ore

Protagonista del film è Travis Conrad, un agente speciale ingaggiato da un’importante organizzazione paramilitare, conosciuta come Red Mountain. Travis svolge operazioni rischiosissime per conto governo americano, in cui rischia quotidianamente la sua incolumità. A seguito di un tragico evento, l’uomo perde la moglie e il figlio, uccisi da alcuni criminali. Grazie al supporto dell’amico fidato Jim Morrow, Travis ben presto si convince a tornare in azione e a indossare di nuovo i panni di agente speciale.

La sua prima missione, dopo essere tornato sul campo, è quella di uccidere un ex militare che sta per tradire il governo, rivelando alcuni importanti segreti. Le cose non vanno però come previsto e Travis viene ucciso. Si risveglia però in ospedale, con al braccio un timer. La Red Mountain è riuscita a riportarlo in vita, grazie a una chirurgia sperimentale, ma adesso ha soltanto ha solo 24 ore di tempo per portare a termine la missione e vendicarsi della potente organizzazione criminale che gli ha assassinato moglie e figlio.

Ad interpretare Travis Conrad vi è l’attore Ethan Hawke, mentre il suo amico Jim Morrow è interpretato da Paul Anderson. Il ruolo dell’agente traditore Keith Zara è ricoperto da Tyrone Keogh, mentre la sua protettrice Lin Bisset è interpretata dall’attrice cinese Xu Qing. L’attore Liam Cunningham interpreta Wetzler, il capo dell’azienda Red Mountain, mentre Nathalie Boltt è la dottoressa Helen. Infine, Rutger Hauer, celebre per il ruolo di Roy Batty in Blade Runner, interpreta Frank, suocero di Travis.

Le ultime 24 ore trama film
Ethan Hawke in Le ultime 24 ore

La spiegazione del finale del film

Nel corso di Le ultime 24 ore si scopre che i segreti di cui è in possesso Keith riguardano le vere attività portate avanti dalla Red Mountain. Questa ha infatti sperimentato su oltre 70 civili per sviluppare la procedura di resurrezione e i dirigenti hanno poi costretto Keith a disfarsi dei corpi. L’uomo, che è ancora un bersaglio dell’azienda, può però ora contare sull’aiuto di Travis, il quale ha nel frattempo scoperto di essere stato tradito dalla Red Mountain, colpevole anche di aver ucciso sua moglie e suo figlio per spingerlo a continuare a lavorare per loro.

Nel finale, dunque, Travis riesce ad arrivare ad un confronto con il leader di Red Mountain, Wetzler. Quest’ultimo cerca di convincere Travis a uccidere Jim, che sapeva dell’ordine di uccidere sua moglie e di suo figlio nel tentativo di impedirgli di lasciare l’azienda. Pur essendo arrabbiato, Travis prova rimorso per tutti gli omicidi commessi e decide di lasciar vivere Jim. Quest’ultimo, però, si avvicina a Wetzler per ucciderlo mentre arriva la polizia. Nonostante gli venga intimato di non sparare, Jim spara a Wetzler e viene poi ucciso dalla polizia.

A quel punto, però, anche il tempo di Travis è scaduto. Egli muore e ha una visione della sua famiglia su una spiaggia. Chiede aiuto al figlio, che però si allontana. Travis inizia allora a sentire la voce della dottoressa e si risveglia nel laboratorio dove era già stato resuscitato. Ciò apre a due possibilità: o l’intero film da dopo che viene apparentemente ucciso è un sogno da lui vissuto nello stato di limbo tra la vita e la morte, oppure è stato nuovamente resuscitato, lasciando dunque aperte le porte per ulteriori risvolti futuri.

Se si esaminano le ferite di Travis quando si risveglia sul tavolo in questa scena finale, però, si nota che sono le ferite che ha acquisito nel corso del film, in particolare la lunga lacerazione orizzontale sulla fronte, che non aveva la prima volta che è stato rianimato. Queste ferite, insieme al fatto che la dottoressa dice “Mi hai lasciato vivere, ricordi?” è il modo in cui sappiamo che la sua decisione di non ucciderla ha ripagato e che Travis è dunque stato rianimato una seconda volta, anche se non è chiaro se solo per altre 24 ore o tempo indeterminato.

Il trailer di Le ultime 24 ore e dove vederlo in streaming e in TV

È possibile fruire di Le ultime 24 ore grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Google Play, Apple TVNow e Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e ad un’ottima qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di venerdì 7 giugno alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

- Pubblicità -