Ma cosa ci dice il cervello film

Sempre più mattatrice assoluta del cinema italiano, Paola Cortellesi ha negli ultimi anni regalato al pubblico alcuni dei suoi personaggi migliori e più memorabili. Dopo il grande successo di Come un gatto in tangenziale, l’attrice torna così sul grande schermo con Ma cosa ci dice il cervello, scritto e diretto anche questo da Riccardo Milani insieme alla Cortellesi. Per la loro nuova collaborazione i due, solida coppia anche fuori dal cinema, si concentrano su una storia incentrata su una donna apparentemente dal basso profilo di vita, la quale si scopre essere in realtà un’esperta agente per la sicurezza nazionale.

 

Giocando con i generi e in particolare con la tradizione della commedia all’italiana, il film si è affermato come uno dei maggiori successi italiani del suo anno. In particolare, la sceneggiatura così come l’interpretazione della protagonista hanno ottenuto ottimi riscontri da parte della critica e del pubblico. Con il nuovo film, in particolare, Milani e la Cortellesi mirano a raccontare una storia che possa anche trasmettere delle valide riflessioni sociali, invitando lo spettatore ad affrontare una serie di tematiche inerenti la vita e la convivenza civile in Italia.

Arricchito da un grande cast di attori, tra cui alcuni dei più famosi dell’attuale panorama cinematografico italiano, Ma cosa ci dice il cervello è così un film da riscoprire assolutamente, qualora non lo si sia già visto. Prima di procedere alla visione, però, può essere utile conoscere alcune delle principali curiosità legate al titolo. Proseguendo nella lettura sarà possibile scoprire tutto ciò, dalla trama al cast. Si vedranno infine le principali piattaforme streaming su cui è possibile ritrova il film, avendo così modo di vederlo in tutta comodità e tranquillità.

Ma cosa ci dice il cervello: la trama del film

La storia è quella di Giovanna Salvatori, una donna apparentemente comune, divorziata dal marito Enrico e impegnata a crescere la figlia Martina, quasi adolescente. La sua vita piatta e monotona è in realtà una copertura ben orchestrata, poiché il vero lavoro di Giovanna è quello di agente segreto per la Sicurezza Nazionale. Per proteggersi, è così obbligata a condurre un’esistenza il più anonima possibile, cosa che sua madre Agata non manca di rinfacciarle. La stabilità di ciò, tuttavia, viene messa in pericolo nel momento in cui Giovanna viene contattata da alcuni suoi compagni di liceo per una rimpatriata. La donna ritrova così Tamara, Francesca, Roberto e Marco, dopo anni in cui questi si erano persi di vista.

Parlando con loro, Giovanna viene a conoscenza delle angherie quotidiane a cui questi sono sottoposti per via della gente cafona, male oggi sempre più diffuso. Apprendere ciò spinge la donna a voler vendicare i quattro amici, utilizzando i mezzi a disposizione grazie al suo lavoro per riuscire in ciò. Ha così inizio un’insolita missione, che la porta ad imbattersi in personaggi deprecabili che sono specchio dell’Italia peggiore. Pur di insegnare le buone maniere, Giovanna non si tirerà indietro dallo sporcarsi le mani, desiderosa di insegnare un po’ di civilità a quanti ne sembrano sprovvisti. Esporsi così, però, la porterà a correre rischi non indifferenti, mettendo a repentaglio la propria copertura e la propria tranquilla vita quotidiana.

Ma cosa ci dice il cervello cast

Ma cosa ci dice il cervello: il cast del film

Protagonista assoluta del film è l’attrice Paola Cortellesi, qui alla sua sesta collaborazione con il regista e marito Milani. Per prepararsi al ruolo, l’attrice non ha mancato di allenarsi fisicamente, così da poter prendere personalmente parte a diverse delle acrobatiche sequenze previste dal copione. La sua interpretazione è poi stata indicata come tra le più avvincenti e convincenti tra i film realizzati negli ultimi anni. Accanto a lei, nel ruolo dell’ex marito Enrico si ritrova l’attore Giampaolo Morelli, celebre per il ruolo dell’ispettore Coliandro. Chiara Luzzi, qui al suo esordio cinematografico, ricopre invece i panni della figlia Martina. Ad interpretare la madre della protagonista, Agata, vi è Carla Signorinis, a cui è stato assegnato il Premio Flaiano per la sua interpretazione.

Nei ruoli dei compagni di classe di Giovanna, invece, si ritrovano altri noti nomi del cinema italiano. Claudia Pandolfi è Tamara, hostess di volo, Vinicio Marchioni è Marco, allenatore di una squadra di calcio giovanile, e Lucia Mascino è Francesca, di professione medico. Vi è poi Roberto, interpretato da Stefano Fresi, per il quale Giovanne aveva avuto una cotta giovanile. Nel film si ritrovano poi anche Remo Girone, nei pannni del Comandante della Sicurezza Nazionale e Tomas Arana, in quelli del terrorista Eden Bauen. Compaiono poi anche Paola Minaccioni, Ricky Memphis e Alessandro Roja, rispettivamente nei ruoli di Anita Ruggiero, Dario Carocci e Claudio, tre degli individui che hanno infastidito gli amici della protagonista.

Ma cosa ci dice il cervello: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Gli appassionati del film possono fruirne grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Ma cosa ci dice il cervello è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Infinity e Apple iTunes. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare o acquistare il singolo film, o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È però bene notare che in caso di noleggio si avrà a disposizione solo un dato limite temporale entro cui vedere il film. Questo è inoltre presente come prima TV nel palinsesto televisivo di martedì 17 novembre alle ore 21:20 sul Canale 5.

Fonte: IMDb