Alessandro Roja film

Distintosi tra cinema e televisione, Alessandro Roja ha negli ultimi anni acquistato sempre più popolarità all’interno dell’industria dello spettacolo italiano. È stato infatti protagonista di apprezzati film di genere, come anche di popolari commedie al fianco di noti attori e attrici. La sua presenza in televisione, inoltre, gli ha permesso di consolidare la propria notorietà presso un pubblico ancor più ampio, che lo apprezza per la sua versatilità.

 
 

Ecco 10 cose che non sai su Alessandro Roja.

Alessandro Roja moglie

Alessandro Roja: i suoi film e le serie TV

10. Ha recitato in celebri lungometraggi. L’attore debutta al cinema con il film Tutta la vita davanti (2008), con Valerio Mastandrea, per poi recitare in Feisbum – Il film (2009), Tutto l’amore del mondo (2010), L’erede – The Heir (2011), I più grandi di tutti (2011), Magnifica presenza (2012), con Elio Germano, Diaz – Don’t Clean Up This Blood (2012), Song’e Napule (2014), con Carlo Buccirosso, L’ora legale (2017), The End? L’inferno fuori (2017), Sono tornato (2018), Ma cosa ci dice il cervello (2019), con Paola Cortellesi, Restiamo amici (2019), Si muore solo da vivi (2020), con Alessandra Mastronardi e Diabolik (2020), con Luca Marinelli.

9. Ha preso parte a produzioni televisive. Roja si fa inizialmente notare in televisione grazie al ruolo di Armando Sousa in Incantesimo (2004-2005). Successivamente recita in un episodio della fiction Don Matteo (2008), per poi prendere parte a Romanzo criminale – La serie (2008-2010), nel ruolo di Dandi, recitando accanto ad Andrea Sartoretti e Vinicio Marchioni. Continua poi a lavorare per il piccolo schermo in serie come 1992 (2015), con Stefano Accorsi, Ricette e ritratti d’amore (2015), Di padre in figlia (2017) e È arrivata la felicità (2015-2018), con Claudio Santamaria e Claudia Pandolfi. In seguito, ha recitato in Tutto può succedere 2 (2017) e La compagnia del Cigno (2019).

8. Ha recitato in due videoclip. L’attore si è negli anni distinto per la sua partecipazione anche a due noti videoclip di altrettante celebri cantanti italiane. Si tratta di Il rimedio la vita e la cura, di Chiara Galiazzo. Nel recitare in questo ha avuto modo di collaborare con attori come Carolina Crescentini e Stefano Fresi, dando vita a diverse coreografie di danza in vari scenari di Roma. Nel 2020 è invece nel videoclip del singolo Luci blu, della cantante Emma, la quale in questo recita proprio accanto all’attore.

Alessandro Roja non è su Instagram

7. Non possiede un account personale. L’attore è notoriamente molto riservato circa la propria vita privata, a tal punto da preferire non condividere questa tramite i social network. L’attore sembra infatti aver avuto un account Instagram, oggi però eliminato. Per poter avere qualche notizia sulla sua vita al di fuori del set, è possibile tuttavia consultare il profilo della moglie, la quale è solita pubblicare di tanto in tanto post relativi alla loro vita famigliare.

Alessandro Roja: moglie e figli

6. Ha sposato la figlia di un noto sportivo. Dal 2013 l’attore è sposato con Claudia Ranieri, figlia del popolare allenatore di calcio Claudio. I due sembra si siano conosciuti in una trattoria di Trastevere, a Roma, per poi intraprendere una relazione poco dopo il loro incontro. Nel novembre del 2014, poi, la coppia dà alla luce il figlio Orlando. Roja, a cui non piace condividere il proprio privato, ha tuttavia più volte affermato come la sua famiglia si diventata il centro di tutta la sua vita.

Alessandro Roja Instagram

Alessandro Roja in Don Matteo

5. Ha recitato in un episodio della celebre fiction. Nel 2008, agli inizi della propria carriera, l’attore ottiene un ruolo di rilievo in un episodio della celebre fiction di Rai Uno Don Matteo, con protagonista Terence Hill. L’episodio è intitolato Morte di un cantastorie, ed è il sesto della sesta stagione. Roja ricopre il personaggio di Nicola Rossi, all’interno di una storia che ha come oggetto la misteriosa morte di un cantastorie, che si guadagnava da vivere all’interno di un centro commerciale. Per l’attore è stata l’occasione per ottenere maggior visibilità.

Alessandro Roja in 1992

4. Ha interpretato una guardia. Per la serie 1992, dove si narra in chiave romanzata delle vicende che portarono allo scandalo di Tangentopoli, l’attore ha ricoperto il ruolo della guardia Rocco Venturini, ufficiale di polizia membro della squadra del magistrato Antonio Di Pietro. L’attore ha raccontato di aver inizialmente svolto il provino per un altro ruolo, ma di non essere risultato adatto per via dell’età. I produttori desideravano però averlo nella serie, e così lo ricontattarono affidandogli la parte di Venturini, personaggio che Roja ha da subito apprezzato molto.

3. Ha lavorato molto per immedesimarsi nel ruolo. Essendo il suo un personaggio inedito, non basato su una figura realmente esistita, l’attore ha raccontato di aver ricercato un’immedesimazione con questo a partire dal contesto in cui è ambientata la serie. Facendo ricerche sul periodo storico e sugli eventi, ha iniziato a costruire il carattere del proprio personaggio, che per lui non può essere definito né buono né cattivo, contraddistinto appunto da quella ambiguità tipica di quegli anni.

Alessandro Roja in La compagnia del Cigno

2. Ha interpretato lo zio di uno dei protagonisti. Andata in onda nel 2019, La compagnia del Cigno è una serie incentrata su un gruppo di ragazzi musicisti facenti parte del Conservatorio Giuseppe Verdi. Qui fanno squadra, formando la compagnia del titolo. In essa Roja interpreta il personaggio di Daniele, lo zio di Matteo, uno dei ragazzi protagonisti. L’attore ha raccontato di aver stretto un buon legame con il giovane, il quale durante le pause sul set suonava per lui.

Alessandro Roja: età e altezza

1. Alessandro Roja è nato a Roma, Italia, il 4 giugno 1978. L’attore è alto complessivamente 179 centimetri.

Fonte: IMDb