Made in Italy film

Luciano Ligabue non è solo uno dei principali cantautori della scena musicale italiane, ma negli anni si è distinto anche come regista di alcuni popolari film. Dopo l’esordio con Radiofreccia (1998), seguito da Da zero a dieci (2002), il musicista emiliano ha atteso ben 16 anni prima di tornare dietro la macchina da presa. Nel 2018 ha così dato vita a Made in Italy, ispirato al suo omonimo album uscito nel 2016 e composto da 14 brani legati fra loro. Si tratta infatti di un concept album, al cui interno si racconta la storia di Riko, quello che Ligabue considera un suo alter ego. Tale storia ha poi preso vita con successo sul grande schermo.

 
 

Stando a quando dichiarato da Ligabue, il film è una tormentata dichiarazione d’amore verso l’Italia, un Paese qui raccontato attraverso gli occhi di un uomo che all’improvviso si ritrova a vivere una vita precaria. Si tratta dunque di un film ricco di sentimenti, dove ognuno non ha paura di rivelare tanto i propri pregi quanto i difetti. Non un analisi sociale, dunque, quanto piuttosto un riflettore puntato su personaggi inquieti che non hanno tutte le possibilità che vorrebbero e devono rimboccarsi le maniche per sopravvivere, cercando di non perdere la speranza.

Tutti questi elementi non potevano non generare un grosso interesse nei confronti di Made in Italy, che si è così affermato come un buon successo al box office. Il film è infatti arrivato a guadagnare un totale di circa 3 milioni di euro, vincendo poi anche numerosi premi di prestigio. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle sue location. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Made in Italy: la trama del film

Protagonista del film è Riko, un uomo di mezz’età cresciuto in una cittadina emiliana. Dotato di grandi virtù e una comprovata sfortuna, egli è incastrato in un lavoro che non ha scelto, quello di operaio in un salumificio, e a malapena è in grado di mantenere la casa di famiglia. Può contare però su un variegato gruppo di amici, su una moglie che, tra alti e bassi, ama da sempre, e un figlio ambizioso che frequenta l’università. Nonostante questo, Riko è un uomo arrabbiato, pieno di risentimento verso una società scandita da colpi di coda e false partenze. Quando le uniche certezze che possiede si sgretolano davanti ai suoi occhi, all’uomo non resta che reagire, prendere in mano il suo presente e ricominciare, in un modo o nell’altro.

Made in Italy cast

Made in Italy: il cast del film

A distanza di vent’anni da Radiofreccia, Ligabue ritrova l’attore Stefano Accorsi, al quale affida il ruolo del protagonista Riko. Dopo aver letto la sceneggiatura, l’attore si è dichiarato entusiasta di poter interpretare un personaggio ricco di così tanti valori. Per prepararsi a questo, si è grossomodo basato unicamente sul copione fornitogli, dal quale trasparivano tutti gli elementi di cui aveva bisogno. Nel ruolo di Sara, la moglie di Riko, si ritrova invece l’attrice Kasia Smutniak, una delle interpreti più apprezzate della sua generazione. Parlando del suo personaggio, questa ha raccontato di averlo costruito proprio a partire dalle canzoni di Ligabue, lasciandosi ispirare dalla musica e dalle parole.

Ad interpretare uno dei migliori amici di gioventù di Riko, Carnevale, vi è l’attore Fausto Maria Sciarappa, noto in particolare per aver recitato nella serie Romanzo criminale. Walter Leonardi, invece, è Max, l’altro amico del protagonista. Sono poi presenti Ettore Nicoletti nei panni di Arturo Crotti, e Lorenzo Pedrotti in quelli di Mattia. Il giovane attore Tobia De Angelis, fratello di Matilda, e noto per aver recitato nella serie Tutto può succedere, è invece Pietro. Questi è il figlio di Riko, ragazzo ricco di speranze nonché il primo della sua famiglia a frequentare l’Università.

Made in Italy: le location, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per un film così tanto legato all’Italia e ai suoi luoghi era indispensabili ritrovare delle location che non solo raccontassero qualcosa in più dei personaggi, ma anche del Paese. In prevalenza, Ligabue ha scelto naturalmente di girare il grosso del film nella sua Reggio Emilia, e in particolare nelle città di Correggio, Novellara, San Martino in Rio, Scandiano e Gattatico. Ulteriori scene sono state girate anche a Vigevano, in Piazza Ducale e nel castello. Le riprese si sono poi concluse a Roma, tappa importante nella storia raccontata. Con tutte queste località Ligabue è riuscito a raccontare una parte variegata dell’Italia, dei suoi luoghi e delle sue tradizioni.

È possibile vedere o rivedere il film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Made in Italy è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten Tv, Chili Cinema, Infinity e Amazon Prime Video. Per vederlo, in base alla piattaforma scelta, basterà iscriversi o noleggiare il singolo film. Si avrà così questo a disposizione per un determinato limite temporale entro cui effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione in prima TV il giorno mercoledì 13 gennaio alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb