Robin Hood - L'origine della leggenda film

Da sempre in bilico tra mito e realtà, la figura di Robin Hood è ormai parte dell’immaginario culturale mondiale, con numerose opere a lui dedicate tra cinema, televisione, videogiochi e fumetti. Sul grande schermo, in particolare, è apparso per la prima volta già nel 1908, mentre l’ultima è stata nel 2018 con il film Robin Hood – L’origine della leggenda, opera prima del regista Otto Bathurst. In quest’ennesima pellicola dedicata al personaggio l’attenzione è però tutta, come suggerisce il sottotitolo, sull’origine del personaggio, che da signorotto inglese si trasforma in bandito che ruba ai ricchi per dare ai poveri.

Prodotto dal premio Oscar Leonardo DiCaprio, il film è arrivato a otto anni di distanza dal precedente film dedicato a Robin Hood, diretto da Ridley Scott e interpretato da Russell Crowe. Questa nuova rilettura, scritta da Ben Chandler e David James Kelly, presenta però delle ovvie differenze, tra cui una maggior esplorazione della giovinezza del personaggio. Quanto raccontato è naturalmente il frutto tanto di ricerche quanto di pura invenzione, essendo poche le testimonianze concrete sulla vita del vero bandito che ispirò tale figura leggendaria. Di certo c’è che a dar vita a questo nuovo adattamento ci sono diversi noti attori, tra cui anche alcuni premi Oscar.

Costato 100 milioni di dollari, Robin Hood – L’origine della leggenda fu però particolarmente sfortunato al momento della sua uscita. Riuscì infatti a guadagnare appena 86 milioni, ricevendo un’accoglienza piuttosto critica. Ad averlo penalizzato, probabilmente, vi è il fatto di essere stato realizzato a troppa poca distanza dal precedente film dedicato ad Hood. Si tratta però di un buon titolo d’avventura, che merita di poter essere riscoperto con calma. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Robin Hood – L’origine della leggenda: la trama del film

Protagonista del film è il giovane signorotto inglese Robin di Locksley, il quale al ritorno dalle Crociate scopre che l’intera contea di Nottingham è stata dominata dalla corruzione. Lo sceriffo ha infatti ordinato la confisca di tutti i suoi beni, costringendo la popolazione a pagare onerosi tributi, che in pochi possono permettersi. Come se non bastasse, l’amata Marian, stremata dalla povertà, si è dovuta trasferire vicino alle miniere, dove ora vive con Will Tillman. L’ingiustizia e la povertà in cui vive il suo popolo spingono dunque Robin a tramare per organizzare un’audace rivolta contro la potente Corona d’Inghilterra.

Ma per farlo ha bisogno di un mentore: un abile quanto sprezzante comandante conosciuto durante la guerra di nome Little John. Grazie a lui, avrà modo di affinare le sue tecniche di battaglia, imparando a destreggiare armi di diverso tipo. Inizierà così a preparare la propria vendetta, potendo contare sul risentimento del popolo truffato. Opporsi alla Corona non sarà però tanto semplice e lungo il proprio percorso Robin si troverà a doversi scontrare con inaspettati nemici, potendo però contare su numerosi alleati e un intera foresta a fargli da scudo.

Robin Hood - L'origine della leggenda cast

Robin Hood – L’origine della leggenda: il cast del film

Per dar vita ad una nuova e più giovane versione del leggendario Robin Hood, il primo attore considerato è stato Taron Egerton, divenuto celebre grazie a Kingsman – Secret Service. L’attore non era però sicuro di poter accettare, poiché già impegnato nel sequel Kingsman – Il cerchio d’oro. I produttori hanno allora incontrato anche altri attori per la parte, come Jack Huston Nicolas Hoult, senza però rimanerne entusiasti. Alla fine le riprese di Robin Hood vennero infine posticipate al fine di permettere ad Egerton di poter recitare in entrambi i film. Per assumere i panni del celebre bandito, egli si è inoltre addestrato nell’utilizzo dell’arco, sostenuto dagli insegnamenti di celebri arcieri. Una cosa che però Egerton si è rifiutato di fare è salire in groppa ad un cavallo, essendone terrorizzato.

Nei panni del suo mentore Little John, vi è invece il premio Oscar Jamie Foxx, a sua volta sottopostosi ad un lungo allenamento fisico.  L’attrice Eve Hewson, già vista nella serie The Knick, recita qui nei panni di Lady Marian, la donna amata da Robin. Ad interpretare Will Tillman, il nuovo interesse amoroso di Marian è invece Jamie Dornan, celebre per la trilogia di 50 sfumature di grigio. Tim Minchin è presente nei panni del simpatico Fra Tuck, mentre il premio Oscar F. Murray Abraham è il cardinale Franklin. Infine, nei panni dello spietato sceriffo di Nottingham, principale nemico di Robin Hood, vi è l’attore Ben Mendelsohn. Questi è noto in particolare per i suoi ruoli da villain nei film Rogue One – A Star Wars Story e Ready Player One.

Robin Hood – L’origine della leggenda: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

L’idea di raccontare le origini del personaggio di Robin Hood era motivato anche dalla volontà di dar vita ad una nuova saga a questi dedicata. I produttori avevano infatti previsto ulteriori film attraverso cui esplorare altri aspetti del mito a questi legato. Tuttavia, a causa dello scarso successo di critica e pubblico ottenuto, ogni progetto futuro è stato reso incerto, lasciando Robin Hood – L’origine della leggenda come film a sé. Egerton si è in realtà dichiarato disponibile a riprendere il personaggio in futuro, ma al momento non sembrano esservi piani per riportare il bandito sul grande schermo. Se ciò avverrà, è più probabile che si tratterà di un reboot.

Prima di vedere tali sequel, è possibile fruire di Robin Hood – L’origine della leggenda grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten Tv, Google Play e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 16 marzo alle ore 21:20 sul canale Rai 4.

Fonte: IMDb