Self Less cast

Nel corso della sua storia il cinema è stato uno dei mezzi prediletti per riflettere sul tema dell’immortalità, tra i più cari all’essere umano, il quale da sempre aspira a poter raggiungere tale stato eterno, sconfiggendo di fatto la morte e la caducità della vita. Numerosi sono i film che si sono confrontanti con tali argomenti, ogni volta sotto punti di vista nuovi e con generi diversi. Nel 2015 è stata la volta di Self/Less (qui la recensione), film fantascientifico con elementi da thriller dove l’immortalità di alcuni si svela essere una condanna per altri. A dirigere tale lungometraggio vi è il regista indiano Tarsem Singh.

Scritto dai fratelli David e Alex Pastor, Self/Less aveva attratto da subito diversi studios cinematografici, i quali speravano che il film potesse affermarsi al pari di titoli simili come Looper e Limitless, thriller fantascientifici che offrono buon intrattenimento misto a visioni su futuri ipotetici e profonde riflessioni etiche. Sfortunatamente, Self/Less non ottenne lo stesso successo, divenendo invece un flop di critica e pubblico. In particolare, in molti hanno lamentato il divario che c’è tra l’idea di partenza e il suo sviluppo all’interno del film. Nonostante i suoi difetti, però, con gli anni il film ha comunque guadagnato una sua cerca di fan.

Gli appassionati del genere possono infatti ritrovare in Self/Less un titolo che offre un modo nuovo di riflettere sull’immortalità, contornando il tutto con sequenze d’azione di buon impatto. Riscoprire il film può dunque essere una piacevole sorpresa. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Self/Less: la trama del film

L’industriale ultramilionario Damian Hale è sempre stato al centro del proprio universo, maestro nell’arte del potere dai suoi uffici di New York. Di fronte alla diagnosi di un tumore, però, Damian decide di sottoporsi a una terapia medica radicale di eliminazione del virus, lo “shedding” che porterà indietro le lancette della sua vita. La terapia gli viene somministrata da Albright, brillante capo di un’organizzazione segreta al servizio dei più facoltosi. Damian coglie l’opportunità che gli viene offerta e mette in scena una finta morte per coprire quello che in realtà è solo uno “shedding”. La sua coscienza si trasferisce nel corpo di un uomo in piena salute e molto più giovane di lui.

Una volta completata l’operazione, egli inizia ad adattarsi al nuovo corpo e alla nuova vita a New Orleans. Cercando sempre di conservare la nuova identità e di difendere la sua salute, Damian diventa a tutti gli effetti Edward Kidner. Ma le prepotenti immagini che affollano la sua mente non si esauriscono nella riduttiva spiegazione di Albright sugli effetti collaterali dell’immortalità. Quando incontra Madeline, una madre single, Damian comincia a scoprire il mistero delle origini di Edward e di coloro che saranno pronti a uccidere per proteggere l’organizzazione. Lottando con forza e intraprendenza, Damian è deciso a difendere la sua vita e quella degli altri.

Self Less significato film

Self/Less: il cast del film

Ad interpretare l’anziano Damian Hale vi è l’attore premio Oscar Ben Kingsley. Nonostante sia indicato come uno dei protagonisti, però, egli compare soltanto nei primi quindici minuti del film. Quando si sottopone all’operazione per il cambio di corpo, il ruolo del giovane Damian è interpretato da Ryan Reynolds. L’attore, oggi noto in particolare per il personaggio di Deadpool, si è inoltre trovato a dover interpretare non solo Damian, ma anche Mark Bitwell, l’uomo a cui appartiene il corpo in cui l’anziano fa trasferire la sua coscienza. Per Reynolds, inoltre, questo è stato il quarto di cinque film in cui il suo personaggio va incontro ad uno scambio di corpi.

L’attrice Natalie Martinez, vista anche in Death Race Frammenti dal passato – Reminiscence, interpreta qui Madeline Bitwell, la moglie di Mark. Matthew Goode, celebre per il film Watchmen e la serie The Crown, recita nel ruolo del dottor Albright, l’ideatore dello Shedding. Derek Luke ricopre il ruolo di Anton, nuovo amico di Damian nella sua nuova vita, mentre Victor Garber è Martin O’Neill, amico stretto dell’anziano Damian. Michelle Dockery, conosciuta in particolare per il ruolo di Lady Mary Crawley in Downton Abbey, interpreta Claire, la figlia di Damian.

Self/Less: il significato del film, il trailer e dove vederlo in streaming e in TV

Come anticipato, l’obiettivo di Self/Less è quello di porre nuove riflessioni sul senso dell’immortalità. Al di là dell’intreccio narrativo relativo al complotto dietro lo shedding, nel corso del film Demian comprende di come non abbia alcun senso vivere per sempre, se per farlo deve recare sofferenza ad altri. Egli decide pertanto di rendere il suo nuovo corpo al legittimo proprietario, accettando la mortalità umana e comprendendo come sia proprio questa fine inevitabile a donare un valore al tutto. Con Self/Less, dunque, gli autori portano lo spettatore a riflettere su ciò che davvero vorrebbe dire vivere per sempre. Una condizione che, al di là di apparenti benefici, porta a dover convivere in eterno con i propri errori e dolori.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Self/Less è infatti disponibile nei cataloghi di Chili, Google Play, Infinity, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 14 settembre alle ore 23:15 sul canale Italia 2.

Fonte: IMDb