Sette anime film

Dopo il successo del suo primo film americano, La ricerca della felicità, il regista italiano Gabriele Muccino realizza un nuovo lungometraggio originale basato sulla sceneggiatura di Grant Nieporte e intitolato Sette anime. Per realizzarlo si avvale nuovamente della presenza di Will Smith, con il quale aveva già collaborato per il precedente titolo. Uscito in sala nel 2008, il film si è affermato un grande successo per la sua vicenda struggente, all’interno della quale si ritrova non solo una passionale storia d’amore, ma anche tematiche come la donazione di organi e il senso di colpa umano. Tutti elementi che hanno permesso a Muccino di riaffermare le proprie doti anche al di fuori del panorama italiano.

Prima delle sua uscita il film è a lungo stato tenuto avvolto dal mistero. Nessun dettaglio è infatti stato rilasciato circa la trama, e il solo titolo di per sé era fonte di grande curiosità da parte dei fan. In molti hanno sottolineato come il titolo (in originale Seven Pounds), potesse essere un riferimento all’opera Il mercante di Venezia di William Shakespeare, dove «a pound of flesh» (una libra di carne umana) per saldare il credito dovutogli. Tale riferimento è stato poi confermato dal regista e dai produttori, affermando che molta della storia del film proviene proprio da quel celebre concetto.

Al momento dell’uscita in sala il film si è poi affermato come un grande successo di pubblico, ed a fronte di un budget di circa 54 milioni di dollari è arrivato ad incassarne oltre 168 in tutto il mondo. Sette anime non ha ripetuto le grandi cifre ottenute dal precedente film di Muccino e Smith, ma si è comunque affermato come un ottimo risultato a livello internazionale. Non particolarmente positivi sono però stati i pareri della critica, che hanno sottolineato le diverse ingenuità del film. Messe da parte queste, però, il film ha affascinato proprio per le grandi emozioni messe in gioco, e ancora oggi non manca di attrarre i tanti fan del celebre attore statunitense.

Sette anime: la trama del film

Protagonista del film è Tim Thomas, brillante ingegnere aerospaziale la cui vita viene improvvisamente cambiata per sempre da un tragico evento. Per via di una distrazione al volante, infatti, l’uomo causa un tragico incidente stradale nel quale perdono la vita sette persone, tra cui sua moglie Sarah. Ad un anno di distanza dall’accaduto, Tim è un uomo completamente distrutto. La sua vita non è più come prima, ed egli è alla ricerca di un nuovo scopo. Licenziatosi dal suo lavoro, trova occasione di redenzione nella possibilità di aiutare tante persone quante quelle che ha involontariamente ucciso. È così che inizia a donare parti di sé, dei suoi organi, a bisognosi che senza un trapianto rischierebbero di non sopravvivere.

Dopo le prime cinque donazioni, Tim è ora alla ricerca di due persone meritevoli a cui donare le parti più importanti di sé. Individua queste in Ezra Turner, che lavora presso un call center, ed Emily Posa, una giovane artigiana che stampa biglietti d’auguri. Il primo è non vedente, e a lui Tim decide di donare le sue cornee. La seconda, Emily, vive invece una difficile esistenza a causa di una malformazione cardiaca, ed ha bisogno quanto prima di un trapianto di cuore. A lei Tim sceglie di donare questa parte di sé. Le cose si fanno però per lui più complicate nel momento in cui inizia a passare diverso tempo con lei, finendo con l’innamorarsene. Il tempo a disposizione per Emily non è però molto, e Tim sarà costretto a prendere una dolorosa decisione.

Sette anime cast

Sette anime: il cast del film

Come anticipato, ad interpretare il ruolo del protagonista è l’attore Will Smith. Venuto a conoscenza del progetto, egli si dichiarò da subito attratto dal personaggio di Tim Thomas, specialmente perché questo era diverso da qualunque altro ruolo precedentemente interpretato. Una volta ottenuta la parte, l’attore iniziò subito a lavorare sul carattere di questo, costruendolo come un uomo introverso e silenzioso. Smith raccontò anche di quanto sia stato difficile gestire un personaggio con un carico emotivo così forte. Per dar vita a questo, egli si è inoltre trovato a dover girare anche le sue prime scene di sesso. Particolarmente nervoso a riguardo, Smith ha raccontato di aver portato con sé sua moglie, Jada Pinkett Smith, sul set, così da sentirsi più tranquillo.

Ad interpretare la protagonista femminile Emily Posa, invece, è l’attrice Rosario Dawson. Questa aveva già lavorato con Smith in Men in Black II, e si era fatta notare anche grazie ai titoli Sin City e Grindhouse – A prova di morte. Del film, la sua è stata l’interpretazione più apprezzata dalla critica, la quale ha descritto la sua performance come particolarmente amabile. Il candidato all’Oscar Woody Harrelson interpreta invece il non vedente Ezra, un ruolo tanto delicato quanto affascinante. Nel film si ritrovano poi anche Michael Ealy, nel ruolo di Ben Thomas, fratello di Tim, e l’attrice Octavia Spencer, che interpreta invece Kate, l’infermiera che si occupa di Emily.

Sette anime: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. Sette anime è infatti presente su Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per poter usufruire del film, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. In questo modo sarà poi possibile vedere il titolo in tutta comodità e al meglio della qualità video, senza limiti di tempo. Il film è inoltre in programma in televisione per mercoledì 14 ottobre alle ore 21:30 sul canale TV8.

Fonte: IMDb