The Gangster, the Cop, the Devil film

Con la consacrazione a livello mondiale del film Parasite di Bong Joon-Ho, il cinema coreano sta ora conoscendo una nuova popolarità presso spettatori fino a questo momento ignari della grandezza di tale cinematografia. Sono tante le opere provenienti dalla Corea distintesi nel corso di questi ultimi anni, e tra le più recenti vi è The Gangster, the Cop, the Devil. Opera seconda di Lee Won-tae, il film ha raggiunto popolarità internazionale per la sua commistione di generi, affermandosi come un’affascinante crime noir di grande originalità.

 

La storia, liberamente ispirata ad un fatto reale, ha per protagonisti un serial killer, un criminale e un poliziotto. Questi ultimi due finiranno per unire le loro forze nel tentativo di smascherare il nemico comune. Questa alleanza verrà ovviamente messa continuamente a dura prova, e da ciò prenderà vita un racconto che fa del proprio tono cupo e ricco di suspence il proprio punto di forza. Presentato al Festival di Cannes, The Gangster, the Cop, the Devil ha così facilmente attratto su di sé numerose attenzioni, divenendo un nuovo importante rappresentante del cinema coreano.

Accolto con grande favore della critica, che ha lodato il suo intreccio narrativo come anche la regia e le interpretazioni, il film si è poi dimostrato anche un grande successo al box office. Ad oggi, ha infatti guadagnato oltre 25 milioni di dollari a livello globale. Tale successo ha naturalmente attratto anche Hollywood e l’attore Sylvester Stallone, che ha annunciato l’intenzione di realizzare un remake americano di tale film. Il film di Won-tae rimane però unico anche e soprattutto per il suo forte legame con gli usi e le tradizioni del suo paese. Prima di vedere il titolo, infatti, può essere utile conoscere alcune curiosità ad esso legate.

The Gangster, the Cop, the Devil: la trama del film

Il film si apre nella città di Cheonan, dove il mafioso Jang Dong-Soo è uno degli uomini più potenti, a capo di una delle principali gang del luogo. Eppure, anche lui, nonostante il suo prestigio, non sembra essere immune agli attacchi di uno psicopatico serial killer di nome Kang Kyun-Ho. Questi organizza infatti diversi colpi per far fuori il boss, non riuscendo però a portare a termine il proprio obiettivo. Con l’ultimo tentativo, però, ci è andato particolarmente vicino, facendo finire Dong-Soo su un letto d’ospedale. Il timore di essere prima o poi ucciso convince il mafioso a stringere un’inaspettata alleanza con Jung Tae-Seok, agente di polizia giovane ma già noto per la sua spietata lotta contro il crimine.

Pur provenendo da mondi e ideologie opposti, i due uomini si trovano a dover deporre le armi da guerra per combattere un nemico comune. Il killer continua infatti a seminare il terrore per la città, e fermarlo quanto prima è l’unico modo per prevenire il peggio. L’alleanza tra Dong-Soo e Tae-Seok, però, sarà continuamente minata dalla loro diversa provenienza. I due dovranno allora prima di tutto imparare a fidarsi l’uno dell’altro, concentrandosi sul fatto di avere un comune obiettivo. Il mafioso desidera infatti vendicarsi per quanto subito, riaffermando il proprio status di boss, mentre il secondo spera di catturare il killer per poter ottenere una promozione. La caccia ha dunque inizio, ma stabilire chi sia realmente la preda è meno facile del previsto.

The Gangster, the Cop, the Devil cast

The Gangster, the Cop, the Devil: il cast del film

Ad interpretare i tre protagonisti vi sono tre interpreti coreani di grande popolarità, scelti per il loro carisma e la capacità di conferire molteplici sfumature ai loro personaggi. Nei panni del mafioso Jang Dong-Soo troviamo Mo Dong-seok, divenuto celebre a livello internazionale già per i film Il buono, il matto, il cattivo e Train to Busan. L’interprete, che sarà tra i protagonisti del prossimo film Marvel Gli Eterni, ha raccontato di essersi preparato al ruolo approfondendo le dinamiche della malavita coreana. Ha poi cercato di costruire la personalità del proprio personaggio ispirandosi anche a figure simili già portate sul grande schermo dal cinema coreano.

Il giovane Kim Sung-kyu è invece l’interprete del serial killer Kang Kyung-ho. Sung-kyu è principalmente noto come cantante del gruppo musicale Infinite, celebre per il genere noto come K-pop. Per lui si è trattato del primo grande ruolo cinematografico, dove ha potuto sfoggiare buone doti drammatiche. Grazie a questo film, infatti, egli è ora nel pieno di un’attiva carriera cinematografica e televisiva. Infine, nei panni del poliziotto Jung Tae-Suk vi è l’attore Kim Mu-yeol. Questi è diventato celebre nel proprio paese grazie a numerosi film di vario genere, tra cui The Scam e A Muse. Con The Gangster, the Cop, the Devil ha però avuto modo di ottenere grande popolarità anche al di fuori dei confini nazionali.

The Gangster, the Cop, the Devil: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Il film di Won-tae è attualmente inedito in Italia, non avendo trovato una distribuzione in sala. Allo stesso modo, non è presente su nessuna delle piattaforme oggi presenti in rete. Per poter vedere il film è però possibile approfittare della sua prima televisiva prevista per venerdì 20 alle ore 21:20 su Rai 4. The Gangster, the Cop, the Devil è infatti stato acquistato dalla casa di distribuzione Tucker Film, che dal 2008 si occupa di portare in Italia film di provenienza asiatica. Il titolo in questione viene presentato all’interno del loro ciclo televisivo noto come Missione estremo oriente, che si propone di portare in TV quelle opere che non hanno trovato spazio nel circuito delle sale cinematografiche.

Fonte: IMDb