Jungle Cruise film-2020

La nuova esperienza cinematografica e casalinga di Walt Disney, Jungle Cruise con Emily Blunt e Dwayne Johnson, ha già conquistato il cuore di grandi e piccoli, con la sua avventura selvaggia e l’intrattenimento irresistibile. A parlarne sono stati i protagonisti, Blunt e Johnson, insieme a Jack Whitehall e Edgar Ramirez, nel corso del divertente incontro stampa dedicato al film.

“Ho deciso di accettare questo ruolo perché la sceneggiatura era a buon punto, e ho visto subito le potenzialità del progetto. Conteneva molti elementi con cui mi trovo a mio agio. Dopo aver scelto il regista (Jaume Collet-Serra, ndr), il passo successivo era trovare la mia co-star”. A parlare è Dwayne Johnson che nel film interpreta Jack, un cialtrone dal cuore d’oro e con un segreto. La scelta della co-star ideale è caduta su Emily Blunt, così il regista ha preso un aereo ed è volato a Londra per chiedere all’attrice di partecipare al progetto. Sembra però che Blunt sia stata piuttosto tiepida in prima battuta, ma di fronte alla dichiarazione in video di Johnson (“Emily, sei la sola che può fare questo film”), si è difesa dicendo: “E’ un meccanismo di difesa di noi inglesi di fronte a tutto questo entusiasmo!” Salvo poi abbandonare le riserve e buttarsi nell’avventura che le ha richiesto un impegno non solo interpretativo ma anche fisico. 

Secondo Whitehall, la chiave del successo della storia è la cura nei dettagli relativi ai personaggi: “Tutti avevano interessanti backstory. Spesso in questo tipo di film i personaggi sono bidimensionali, ma avere una storia per ognuno, fa sì che ti importi di loro, ti trascina in questo viaggio con loro”. Edgar Ramirez, che nel film interpreta il villain Aguerre, ci tiene a difendere il suo personaggio, per lui non è un vero e proprio cattivo, ma gli eventi della storia lo hanno condotto a fare quel che fa. “Sono onorato di far parte di un film che porta in vita l’attrazione più antica e rappresentativa del parco divertimenti più importante del mondo. L’unica cosa che mi dispiace è che avendo serpenti (in CGI) sulla faccia per tutto il tempo, mia madre non ha potuto guardare la mia performance nel film!”.

Leggi la recensione di Jungle Cruise

Il grande segreto di Jungle Cruise è l’alchimia trai protagonisti, cosa che è costata a Emily Blunt una serie di re-take imprevisti per “colpa” di Johnson e delle sue esilaranti improvvisazioni sul set. “La scena più difficile è stata quella in cui facciamo un salto con la liana, e ogni volta che mi lanciava, improvvisava una battuta diversa e io non riuscivo ad essere seria, gli ho chiesto di dirmi prima cosa avrebbe detto, per essere preparata, ma non lo ha mai fatto, è stato difficilissimo!” Conclude ridendo Blunt.

L’alchimia del cast è senza dubbio l’elemento di forza di Jungle Cruise che tra nostalgia di film d’avventura di una volta e acrobazie mozzafiato, travolgeranno il pubblico. Al cinema dal 28 al 30 luglio e poi su Disney+ con accesso VIP.