Nymphomaniac Vol I

Uscite al cinemaLa nuova settimana cinematografica è inaugurata da Nymphomaniac – Voulme 1 (leggi la recensione), prima parte dell’ultimo film di Lars Von Trier. Dopo Melancholia, grazie al quale Kirsten Dunst vinse il premio come Miglior Attrice al Festival di Cannes nel 2011, il regista danese torna con un’opera che farà parlare di sé, presentata all’ultimo Festival di Berlino. Joe (Charlotte Gainsbourg), una donna di cinquant’anni, ritrovata in un vicolo dall’anziano Seligman (Stellan Skarsgård) racconta all’uomo di essere una ninfomane e gli narra le proprie vicende sessuali dall’infanzia ai cinquant’anni.

 

Nelle locandine, gli attori sono ritratti nel pieno di un orgasmo, operazione che sicuramente contribuisce a far parlare del film. Nel cast anche Uma Thurman, Christian Slater, Willem Dafoe e Shia LaBoeuf.

Uscite al cinemaPer quanto riguarda la produzione italiana, I corpi estranei (leggi la recensione) di Mirko Locatelli affronta un tema delicato, quello del tumore infantile, raccontando la nascita di un’amicizia in un contesto di dolore. Filippo Timi (Saturno Contro, Vallanzasca – Gli angeli del male) interpreta Antonio, il cui figlio di appena un anno è ricoverato per un cancro che deve essere rimosso. In ospedale, Antonio farà amicizia con Jaber (Jaouher Brahim), un ragazzo tunisino in visita ad un amico malato.

Francesco Prisco, al suo esordio cinematografico, dirige Nottetempo (leggi la recensione), film drammatico in cui due persone apparentemente senza nulla in comune si incontrano a causa di un incidente. Gli interpreti principali sono Giorgio Pasotti (L’ultimo bacio, Distretto di polizia) e Nina Torresi (La bellezza del somaro).

Uscite al cinemaTi ricordi di me? (leggi la recensione) è il titolo della nuova commedia di Rolando Ravello (Tutti contro tutti, Il paese delle spose infelici), con Ambra Angiolini (Saturno contro, Immaturi), Edoardo Leo (La mossa del pinguino) e Paolo Calabresi (Boris – Il film, Diaz – Non pulire questo sangue). Il titolo del film è dovuto all’insistente domanda che Roberto rivolge con insistenza a Bea, prima sua innamorata, poi fidanzata e madre si suo figlio.

Francesco Pannofino è il protagonista de Il pretore, regia di Giulio Base. Augusto (Pannofino), pretore in un paesino sul Lago Maggiore, pur essendo sposato con Evelina (Sarah Maestri), frequenta tutte le donne paese, indipendentemente dalla loro età e dal fatto che siano nubili o meno.

Uscite al cinemaDal Giappone arriva Father and Son (leggi la recensione), diretto da Hirokazu Koreeda, una riflessione sulla paternità incentrata su uno scambio di neonati, che costringerà un padre a chiedersi se debbano prevalere l’affetto e il tempo o se invece sia il legame di sangue a decidere tutto. Il regista è già autore di Nobody Knows, film drammatico che raccontò la storia vera, ambientata nel Giappone degli anni ’80, di quattro fratellini abbandonati dalla madre.

Nell’ambito dei documentari, il regista Sebastian Junger è al cinema con un omaggio a al coraggioso Tim Hetherington, fotoreporter di guerra morto in Libia. Junger ed Hetherington erano stati candidati all’Oscar per Restrepo – Inferno in Afghanistan, con il quale avevano raccontato la vita di un plotone di soldati americani in Afghanistan.

divergentUn’altra, attesissima uscita della settimana è Divergent (leggi la recensione) di Neil Burger, tratto dal primo capitolo dell’omonima trilogia di romanzi di Veronica Roth. Siamo in un futuro non lontano, in cui la società umana è divisa in cinque caste: al compimento della maggiore età, ogni ragazzo deve scegliere a quale di esse appartenere, in base alle proprie inclinazioni. Protagonisti sono Shailene Woodley (La vita segreta di una teenager americana), nella parte di Beatrice “Tris Prior” e Theo James (Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, The Domino Effect), nei panni di Tobias “Quattro” Eaton.