G. I. Joe: La vendetta

gi joe la vendettaNon c’era in realtà troppa attesa al box office statunitense per il seguito di GI Joe: Retaliation, film ispirato ad un giocattolo di gran voga negli anni ’80, ma i produttori hanno riaggiornato il cast, attratto in qualche modo Bruce Willis nel gruppo, sostituendo Dennis Quaid, coinvolto anche Dwayne Johnson, che ha il suo seguito e anche Channing Tatum per la gioia del pubblico femminile, e almeno per questa settimana, sembrano averla vista giusta: 51 milioni di dollari di incasso totalizzati nella prima settimana di uscita. Seguono The Croods, animazione Dreamworks che incassa altri 27 milioni di dollari portando il suo totale a quasi 89. Il terzo posto è invece occupato dall’ultima fatica di Tyler Perry che scrive e dirige Tyler Perry’s Temptation, storia di una donna che per un tradimento mette in crisi il suo intero sistema di vita. Il film ha incassato 21 milioni di dollari. In quarta posizione troviamo Olympus has fallen, film catastrofico diretto dall’interessante regista Antoine Fuqua, quello di Training day, che vede il presidente degli Stati Uniti, Aaron Eckhart sotto attacco terrorista, a completare il cast, Gerard Butler e Morgan Freeman. Il film ha incassato 14 milioni questa settimana portando il totale a quasi 55. Oz, the great and powerful  scende in quinta posizione con un incasso di quasi 12 milioni di dollari questa settimana, per un totale di 198, raggranellati in un mese di classifica. In sesta posizione si attesta invece un progetto che sulla carta è un potenziale blockbuster con un certo quoziente di cinefilia: l’adattamento dell’ultimo romanzo di Stephenie Meyer, la creatrice di Twilight, diretto da Andrew Niccol, regista di Gattaca. Due personaggi esperti di storie ultraterrene e futuristiche che però al momento non convincono il pubblico ad andare in sala; il film incassa infatti 10 milioni di dollari. A nulla può il cast di giovani promettenti formato da Saorsie Ronan e dal figlio di Jeremy Irons, Max. Il thriller The call con Halle Berry e Vincent D’Onofrio non fa molto di meglio, fermo in settima posizione con un incasso questa settimana di meno di 5 milioni di dollari, arriva ad un totale di quasi 40 dopo 3 settimane di classifica. L’ottavo posto è invece occupoato dalla commedia romantica con Paul Rudd e Tina Fey, Admission, che incassa 3 milioni di dollari per un totale di 11. Spring breakers resiste nella classifica dei dieci film più visti al Box Office negli Stati Uniti, ma mantiene degli incassi nella media di Harmony Korine: quasi tre milioni questa settimana,  per un totale di 10. Chiude la classifica il film comico The incredible Burt Wonderstone, che incassa un milione di dollari, portando il suo totale a 10.

La prossima settimana usciranno: la riedizione di Jurassic Park ottimizzata per il 3D,  un altro remake, quello de La casa, e The company you keep, ultima regia di Robert Redford, già uscito in Europa