Hunger Games - La ragazza di fuoco

Hunger games la ragazza di fuocoC’era da aspettarselo ed in effetti è avvenuto: Hunger games: catching fire è balzato, nella sua prima settimana di box office, in prima posizione dei film più visti nelle sale nord americane, con un incasso ragguardevole: 161 milioni di dollari, vedremo se terrà nelle prossime settimane, raggiungendo i record del precedente capitolo della saga con protagonista Jennifer Lawrence. Segue un altro adattamento ma dal fumetto Marvel, altra sicurezza di grandi incassi: Thor: the dark world  che questa settimana incassa 14 milioni di dollari. Segue in terza posizione la commedia The best man’s holiday con un incasso di 12 milioni di dollari che porta il suo totale a 50. Il quarto posto è invece occupato da Delivery man commedia sulla paternità surrogata e le sue conseguenze quando si indaga troppo con protagonista Vince Vaughn. Il film, da alcuni è già stato definito il peggiore del 2013, ed essendo l’anno arrivato agli sgoccioli, c’è quasi da credere che sia un giudizio definitivo, ma comunque il pubblico sembra avergli dato una chance con un incasso di 8 milioni di dollari. In quinta posizione si attesta Free birds film d’animazione a tema Ringraziamento con dei tacchini che cercano di salvarsi dalla festa che li vede sacrificare. Il film ha incassato 5 milioni questa settimana per un totale di 48. Il sesto posto è occupato da Last Vegas, sceso di parecchie posizioni rispetto alla scorsa settimana, che incassa 4 milioni di dollari per un totale di 54. Si ferma in settima posizione Jackass – Bad Grandpa alla quinta settimana di permanenza tra i dieci film più visti al box office USA e un incasso settimanale di 3 milioni di dollari per un totale di 95. Segue all’ottavo posto Gravity  di Alfonso Cuaròn, è notizia di questi giorni che tra gli extra del dvd ci sarà il corto realizzato dal figlio del regista messicano, che figura anche come sceneggiatore del film, che riguarda il “controcampo” dell’unico dialogo che l’astronauta Stone, Sandra Bullock, ha con la Terra dopo il disastro; il corto forse verrà candidato agli Oscar, e sarebbe la prima volta che un lungometraggio e uno spin-off da lui derivato sono in corsa per il premio. Il film questa settimana ha incassato 3 milioni di dollari per un totale di 246. In nona posizione scende leggermente 12 years a slave, che incassa 3 milioni di dollari questa settimana per un totale, dopo 6 settimane di classifica, di quasi 30 milioni di dollari, mentre chiude la classifica Dallas buyers club, film sulla lotta all’AIDS appena presentato anche al Festival di Roma, dove Matthew McConaughey ha ottenuto il premio come miglior attore. Il film ha incassato quasi tre milioni di dollari per un totale di 6.

 

La prossima settimana usciranno: l’atteso e discusso remake di Oldboy fatto da Spike Lee con Josh Brolin, Homefront, un rescue movie con un cast un po’ particolare, che mette insieme Jason Statham, James Franco e Winona Ryder, e Mandela un biopic con protagonista Idris Elba