Almeno quattordici morti (tra cui dei bambini) e una cinquantina di feriti. Questo, per ora, il tragico bilancio dell’assurda sparatoria consumatasi in un cinema di Denver, Colorado, in occasione della prima de Il cavaliere oscuro – Il ritorno (a fine agosto sugli schermi italiani). Avevamo già accennato al terribile accaduto questa mattina. Autore della strage il 24enne James Holmes che, mascherato da Bane (il cattivo interpretato da Tom Hardy), ha fatto irruzione nella sala gremita lanciando alcuni lacrimogeni per poi aprire il fuoco sugli spettatori con un fucile e due pistole. Secondo alcune testimonianze l’uomo si sarebbe piazzato davanti allo schermo, come entrando nel film, prima di mettersi a sparare all’impazzata. Qualcuno ha affermato che, inizialmente, i rumori provocati dall’irruzione del folle siano stati presi dal pubblico come parte integrande del lungometraggio di Christopher Nolan. La polizia lo ha fermato Holmes nel parcheggio del cinema, lui non ha opposto resistenza. Perquisita la casa del killer, dove sono state rinvenute altre armi da fuoco. l presidente Barack Obama e la moglie Michelle si sono detti «scioccati e tristi per la terribile e tragica sparatoria». Anullata la premiere parigina de Il cavaliere oscuro – Il ritorno, prevista per questa sera. Una pagina nerissima; c’è da sperare che il bollettino di guerra non si faccia più tetro.

Fonte: Worstpreviews