Noah

Paramount Pictures e Regency Enterprises sono liete di annunciare che, oggi, “Noah”, il film di Darren Aronofsky, ha superato i 300 milioni di dollari di incassi al box office mondiale. La quota internazionale arriva ad oltre 200 milioni di dollari e tocca quasi 100 milioni per la parte statunitense, per un film che è stato lanciato a fine marzo in tutto il mondo.

 
 

LEGGI ANCHE: Emma Watson: intervista alla protagonista di Noah [Video]

Per il weekend di apertura, “Noah” ha ottenuto un incasso generale di 95 milioni di dollari. Negli Stati Uniti, i 44 milioni di dollari dell’uscita nel primo weekend rappresentano il più grande risultato per l‘attore Russell Crowe, mentre sul fronte internazionale, l’uscita del film in Russia e Brasile è diventata la più importante di tutti i tempi per un’opera che non sia un sequel, diventando inoltre la quarta apertura in generale, rispettivamente con 17,2 e 9,8 milioni. Sul mercato russo Paramount raggiunge l’incasso più alto della sua storia, oltre alla miglior apertura per un film dell’attore australiano, con 32,8 milioni di dollari guadagnati fino a oggi. In Brasile, “NOAH” è divenuto il film con il più alto incasso con 23,4 milioni ottenuti a oggi. Altri risultati di rilevo includono il Messico con 15,5 milioni, la Corea del Sud con 14,3 milioni, la Gran Bretagna con 13,1 milioni e l’Australia con 10,7 milioni.

Noah di Darren Aronofsky arriverà in Italia il prossimo 10 aprile 2014. La storia riprende la storia Noè, il patriarca biblico, il più importante dopo Adamo e prima di Abramo. Secondo la narrazione biblica è il costruttore dell’Arca di Noè grazie a cui l’Umanità continuò la propria esistenza sulla Terra; sull’Arca furono ospitate 7 coppie degli animali puri ed una coppia di tutti gli altri animali (secondo Genesi 6,19; secondo Genesi 7,2).

Il cast di Noah include Russell Crowe, Emma Watson, Jennifer Connelly, Logan Lerman, Ray Winstone, Douglas Booth e Anthony Hopkins. La pellicola è prodotta da Disruption Entertainment, New Regency Pictures, Protozoa Pictures, mentre a distribuire il film ci penserà la Universal Pictures.