X-Men: Dark Phoenix, Sophie Turner ha studiato le malattie mentali per prepararsi al ruolo

-

Sophie Turner tornerà a interpretare Jean Grey in X-Men: Dark Phoenix, film che questa volta la vedrà protagonista, dal momento che ripercorrerà a grandi linee l’omonima storia a fumetti, la cui protagonista è appunto la potente Mutante.

Parlando con Empire Magazine, l’attrice ha dichiarato: “Simon (Kinberg) è stato il cervello dietro agli X-Men per anni, ed è davvero eccitante avere quello che sembra essere come un nuovo inizio per il franchise, e dirigerlo nel modo in cui lo si vede. Devo dire che è uno dei migliori registi con cui abbia mai lavorato. È molto appassionato e collaborativo.”

Secondo la Turner, il film sarà un “dramma oscuro e grintoso“, un film che avrà un impatto unico sul genere. “Stiamo facendo una rivoluzione, volevamo creare un completo nuovo genere di film sui supereroi.”

Secondo le prime fonti, il film sarà ambientato nel 1993, dieci anni dopo X-Men: Apocalypse, e i poteri di Jean saranno diventati così grandi tanto da sviluppare una personalità indipendente da quella della stessa Jean. Per quanto riguarda l’aspetto “cosmico” del film, che è stato già annunciato, l’attrice ha spiegato che sarà molto personale, e non tanto importante su grande scala.

“Dopo aver letto la sceneggiatura, ho capito che non si trattava solo di raccontare una storia di supereroi, ma anche un viaggio molto personale. Una di quelle che richiede ricerche nel campo delle malattie mentali, perché questa è una parte molto importante della storia. Ho tratto ispirazione prevalentemente da disturbi di personalità e schizofrenia, per cercare di dare corpo alla dualità, nel film. Luce e oscurità, tutto quello che c’è in lei. Il senso di essere una persona completamente diversa, e la sua lotta interiore per affrontare questa sensazione.”

X-Men: Dark Phoenix, le prime foto ufficiali

Il film è diretto da Simon Kinberg e vede nel cast Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, James McAvoy, Alexandra Shipp, Sophie Turner, Tye Sheridan Kodi Smit-McPhee. Si unisce al cast anche Will Traval.

La saga della Fenice Nera è stata male accennata in X-Men: Conflitto Finale, tanto che gli eventi raccontati in X-Men: Giorni di un Futuro Passato hanno completamente cancellato, grazie al viaggio nel tempo, gli effetti di quel film sulla saga, contribuendo però a pasticciarne la continuity.

Il film sarà ambientato nel 1991 e seguirà gli eventi di X-Men: Apocalypse.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Prey – La grande caccia: dalle location al finale, tutte le...

Un filone di film particolarmente apprezzato è quello noto come “men vs. nature”, di cui uno dei massimi capolavori è proprio Lo squalo di...
- Pubblicità -