bond 25

Phoebe Waller-Bridge sta vivendo il periodo più ricco ed entusiasmante della sua carriera:  lo scorso anno è stata protagonista di Solo: A Star Wars Story nel memorabile ruolo del droide L3-37; la seconda stagione di Fleabag, serie tratta dalla sua piece teatrale, ha debuttato da poco sulle reti della BBC e sarà presto disponibile su Amazon Prime Video;  infine Killing Eve, la serie vincitrice di numerosi Emmy Awards di cui è stata showrunner, è un successo di pubblico e critica. E a quanto pare il prossimo passo verso l’affermazione sarà Bond 25.

Secondo quanto riportato dal The Guardian, la MGM avrebbe assunto la Waller Bridge per “ravvivare” lo script del venticinquesimo film del franchise ancora senza titolo ufficiale, sotto speciale richiesta di Daniel Craig, per portare nel progetto l’humor e l’intelligenza tipiche dello stile della sceneggiatrice.

L’attore, attualmente residente a New York con la moglie Rachel Weisz, sarebbe un accanito fan di Fleabag e di Killing Eve, entrambe opere sviluppate dalla Waller-Bridge, e diverse fonti dicono sia stato lo stesso Craig a suggerire una revisione della storia di Bond 25 prima dell’inizio effettivo delle riprese (ora in corso in Norvegia).

Dopo l’addio di Sam Mendes alla saga di 007, lo studio aveva trovato in Danny Boyle un degno successore, con il regista impegnato a sviluppare uno script con il collaboratore di lunga data John Hodge. Tuttavia alcune divergenze creative hanno portato Boyle fuori dal film lasciando spazio a Neil Purvis e Robert Wade, con Cary Fukunaga dietro la macchina da presa. Dunque la Waller Bridge sarebbe, a questo punto, la terza persona a mettere mani su Bond 25. Come evolverà la situazione in casa MGM?

Bond 25: la produzione insiste su Rami Malek come villain

Vi ricordiamo che Bond 25 sarà diretto da Cary Fukunaga (il primo regista non britannico che siede dietro la macchina da presa di un film di 007), mentre la sceneggiatura sarà riscritta da Scott Z. Burns (The Bourne Ultimatum, Contagion).

Una parte importante delle riprese si terrà nella città di Matera, capitale europea della cultura per 2019, fornendo l’ambientazione perfetta per quella che dovrebbe diventare la sequenza d’azione del prologo, simile al segmento di apertura di Spectre a Città del Messico durante le celebrazioni del Giorno dei Morti.

Gli ultimi due film di James Bond sono stati diretti da Sam Mendes che ha incassato con i suoi film rispettivamente 1,1 miliardo di dollari per Skyfall (il Bond di maggior successo di sempre, con un Oscar all’attivo) e 880 milioni con Spectre. Dato il successo che Mendes ha raggiunto con i film, quando ha annunciato che non avrebbe più diretto un Bond Movie, la EON e la MGM si sono date da fare per cercare un rimpiazzo all’altezza.

Fonte: The Guardian