C'era una volta a... Hollywood trailer Once Upon a Time in Hollywood

Seconda collaborazione con Quentin Tarantino dopo Bastardi Senza Gloria, C’era una volta a Hollywood vede di nuovo protagonista Brad Pitt nei panni dello stuntman Cliff Booth, ruolo di cui l’attore ha discusso in una recente intervista con il New York Times dove si è parlato, tra le altre cose, anche della possibilità di trasformare il film e la storia dei personaggi in una miniserie (sulla falsa riga di quanto successo con The Hateful Eight).

A quanto pare l’idea è stata presa in considerazione proprio da Tarantino, come spiegato da Pitt: “Sì, ne abbiamo parlato. È un’idea piuttosto eccitante“.

Per chi non ne fosse a conoscenza, all’inizio del 2019 The Hateful Eight è stato aggiunto sul catalogo di Netflix con scene extra tagliate dalla versione cinematografica e diviso in quattro episodi da 50 minuti circa. Lo stesso trattamento potrebbe essere adottato con C’era una volta a Hollywood, dal momento che il montaggio finale ha escluso sequenze relative al personaggio di Charles Manson interpretato da Damon Herriman e altri frammenti su Bruce Lee.

Continuerò a spingere per il lungometraggio, perché il mio cuore batte in quella direzione” ha dichiarato l’attore, “Ma dovrà essere una sorta di evento per non perdersi nel vasto oceano di contenuti. Capisco il fascino di guardare una serie in cui puoi dedicare molto più tempo a personaggi e storie esplorando angoli che non sempre riesci a toccare nel film… Ma penso sia interessante che Tarantino abbia preso Hateful Eight riproponendolo in forma di serie. Forse è quasi il risultato migliore dei due approcci: hai l’esperienza cinematografica nella quale puoi effettivamente inserire più contenuti nel formato serie.

Leggi la recensione di C’era una volta a Hollywood

CORRELATI:

L’uscita nelle sale di C’era una volta a Hollywood è fissata al 18 settembre 2019.

Di seguito la prima sinossi:

La storia si svolge a Los Angeles nel 1969, al culmine di quella che viene chiamata “hippy” Hollywood. I due protagonisti sono Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), ex star di una serie televisiva western, e lo stunt di lunga data Cliff Booth (Brad Pitt). Entrambi stanno lottando per farcela in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha un vicino di casa molto famoso…Sharon Tate.

Nel cast anche Damian LewisDakota FanningNicholas Hammond, Emile HirschLuke PerryClifton Collins Jr.Keith JeffersonTimothy Olyphant, Tim Roth, Kurt Russell Michael MadsenRumer Willis, Dreama WalkerCosta Ronin, Margaret Qualley, Madisen Beaty Victoria Pedretti. Infine Damon Herriman sarà Charles Manson. Il film segnerà anche l’ultima apparizione cinematografica di Luke Perry, morto lo scorso 4 marzo.

Ho lavorato alla sceneggiatura per cinque anni, e vissuto nella contea di Los Angeles per gran parte della mia vita, anche nel 1969, e all’epoca avevo sette anni“, ha dichiarato Tarantino. “Sono davvero felice di poter raccontare la storia di una città e di una Hollywood che non esistono più, e non potrei essere più entusiasta dei miei due attori protagonisti.

Fonte: NY Times