quella sporca dozzina

Sono anni che ad Hollywood si parla di un remake di Quella Sporca Dozzina, uno dei film di guerra più celebri della storia del cinema, basato sul romanzo omonimo di E.M. Nathanson, diretto nel 1967 da Robert Aldrich e interpretato da grandi star quali Lee Marvin, Ernest Borgnine e Robert Ryan.

 

Adesso, dopo tanto tempo dalle ultime indiscrezioni emerse sul progetto, sembra che il remake sia ufficialmente tornato a far parte dei piani della Warner Bros.: come svelato da The Hollywood Reporter, infatti, il regista David Ayer sarebbe in trattative con lo studio per scrivere e dirigere il nuovo film.

David Ayer è noto soprattutto per aver diretto Suicide Squad con Margot Robbie e Jared Leto, ma la sua filmografia annovera anche pellicole quali Bright con Will Smith e Joel Edgerton, Fury con Brad Pitt e End of Watch con Jake Gyllnehaal e Michael Peña.

Quella Sporca Dozzina è ambientato nel 1944, alla vigiglia dello Sbarco in Normandia delle Truppe Alleate, e racconta la storia di un gruppo di dodici detenuti che viene addestrato dall’esercito americano per compiere una rischiosa missione segreta al fine di ottenere la commutazione della pena: prendere d’assalto un castello francese che i tedeschi utilizzano come centro di riposo per gli ufficiali.

Un progetto che, almeno sulla carta, si rivela essere particolarmente nelle corde di David Ayer. Il film segnerà la seconda collaborazione tra il regista e sceneggiatore e la Warner Bros. dopo Suicide Squad, film che era stata apprezzato dal pubblico, ma non dalla critica. Nonostante le chiacchierate voci sui presunti dissapori nati durante la produzione del cinecomic DC, sembra che il passato non abbia poi scalfito più di tanto i rapporti tra la major e il regista.

Il remake sarà prodotto da Simon Kinberg, storico produttore della saga di X-Men e regista del recente X-Men: Dark Phoenix, e anche produttore di Assassinio sull’Orient Express di Kenneth Branagh.