Star Wars: L'Ascesa di Skywalker

J.J. Abrams è riuscito a ricavare soltanto otto minuti di riprese inutilizzate dal girato de Il Risveglio della Forza, da utilizzare in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker allo scopo di riportare Carrie Fisher sullo schermo, nei panni della Principessa Leia, senza avvalersi di tecniche digitali.

In quanto una delle star originali del franchise di George Lucas, la scomparsa di Fisher nel 2016 è stata un duro colpo per la famiglia, gli amici, i fan, ma anche per la famiglia allargata di Star Wars. Fisher aveva già completato le riprese di Star Wars: Gli Ultimi Jedi prima di morire, ma naturalmente la sua presenza era prevista nell’Episodio 9, cosa che invece non era stata prevista per Harrison Ford, il cui personaggio muore ne Il Risveglio della Forza, e per il Luke Skywalker di Mark Hamill, che invece si “unisce alla Forza” alla fine dell’Episodio VIII.

Lucasfilm ha deciso di non sostituire il ruolo di Leia né di ricrearla digitalmente (come accaduto per la versione giovare della principessa in Rogue One: A Star Wars Story), ma di utilizzare filmati scartati da Star Wars: Il Risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi. Da quando è stata presa questa decisione, i fan si sono chiesti quale ruolo Leia potesse realisticamente svolgere nella conclusione della saga degli Skywalker. Nei trailer già in circolazione l’abbiamo vista soltanto in due scene, e la sua presenza limitata nel marketing sembra rispecchiare un ruolo ridotto anche nel film. Ma dopotutto non potevamo certo aspettarci un ruolo da protagonista ricreato con “filmati di scarto”.

Parlando con Yahoo, il fratello di Carrie, Todd Fisher, ha rivelato quanto materiale ha effettivamente potuto utilizzare Abrams per realizzare il ruolo di Leia in L’Ascesa di Skywalker. Secondo suo fratello, i creatori del film hanno avuto solo otto minuti con cui lavorare: “Avevano otto minuti di riprese. Hanno preso ogni fotogramma e l’hanno analizzato… e poi lo hanno retroingegnerizzato e [inserito] nella storia nel modo giusto. È stata una specie di magia”.

Il risultato sarà sicuramente diverso dal progetto di partenza, che voleva addirittura che fosse Leia l’ultima jedi del titolo dell’Episodio VIII, tuttavia è quanto di meglio possiamo aspettarci, soprattutto perché rivedremo il personaggio interpretato da Carrie Fisher e non digitalizzato.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, gli indizi che confermano Dark Rey

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nelle sale a dicembre 2019. Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.