Ewan McGregor ha confermato che presterà la sua voce all’iconico Grillo Parlante nel Pinocchio in stop-motion di Guillermo del Toro che verrà distribuito da Netflix. McGreogr, che abbiamo visto di recente nei panni del villain Maschera Nera in Birds of Prey al fianco di Margot Robbie, è noto principalmente per aver interpretato Obi-Wan Kenobi nella trilogia prequel di Star Wars, ruolo che l’attore riprenderà nell’annunciata serie destinata a Disney+.

 

L’adattamento di Pinocchio ad opera di Del Toro è stato in una sorta di limbo per diversi anni prima che fosse Netflix ad acquistarne i diritti alla fine del 2018. Il film, che lo stesso Del Toro ha sempre definito un progetto a cui è particolarmente legato, sarà in stop-motion e verrà realizzato in contemporaneamente al remake in live-action della Disney affidato a Robert Zemeckis.

Il casting di Ewan McGregor era stato rivelato dall’attore David Bradley, che nel film doppierà Gepetto, all’inizio di quest’anno, ma il personaggio che McGregor avrebbe interpretato non era stato reso noto. Si ipotizzava che l’attore scozzese potesse dare la voce a Pinocchio, dato il suo status da grande protagonista.

Adesso, in una recente intervista con ACE Universe, è stato McGregor in persona a confermare che nel film doppierà il Grillo Parlante, la voce della coscienza che cerca di orientare Pinocchio verso le scelte giuste. Nel corso dell’intervista l’attore ha anche spiegato che prima dello scoppio della pandemia di Covid-19 era in procinto di chiudersi in sala doppiaggio per registrare proprio le sue battute per il film.

I dettagli sul Pinocchio diretto da Guillermo del Toro

Guillermo del Toro debutta alla regia del suo primo lungometraggio di animazione con Pinocchio, un film originale Netflix, un progetto che ha cuore da tutta la vita. Sarà un musical realizzato in stop motion, di cui il regista Premio Oscar firmerà anche la sceneggiatura e la produzione.

Del Toro inaugura un nuovo modo di raccontare la fiaba classica di Pinocchio, ambientata in Italia negli anni Trenta. Il progetto segna un momento chiave nella già consolidata relazione tra Netflix e il celebre regista, che proprio per Netflix aveva creato la trilogia di DreamWorks “Tales of Arcadia”, con il primo capitolo “Trollhunters”, vincitore di diversi premi Emmy, il secondo “3Below”, che debutterà il 21 dicembre 2018, e il terzo capitolo “Wizards” previsto nel 2019. Del Toro è anche il creatore della prossima serie Netflix “Guillermo del Toro Presents 10 After Midnight”, che arriverà prossimamente sulla piattaforma.

Guillermo del Toro ha così commentato: “Nessuna forma d’arte ha influenzato la mia vita e il mio lavoro quanto l’animazione e nessun personaggio ha avuto un legame profondo con me quanto Pinocchio. Nella nostra storia, Pinocchio è un’anima innocente con un padre indifferente che si perde in un mondo che non può comprendere. Il nostro protagonista si imbarca in un viaggio straordinario che lo condurrà ad una profonda comprensione di suo padre e del mondo reale. Ho da sempre voluto realizzare questo film. Sono estremamente grato a Netflix e al suo eccezionale team per questa opportunità unica nel suo genere, che mi permetterà di presentare la mia personale versione di questo strano burattino al pubblico di tutto il mondo.”