bird-of-prey-film

In sala dal 6 febbraio, Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn segna il ritorno al cinema della celebre criminale della DC Comics, interpretata nuovamente dall’attrice Margot Robbie. Nel film, diretto da Cathy Yan, la Quinn viene ripresa in seguito agli eventi di Suicide Squad, quando dopo aver rotto la propria relazione con Joker decide di unirsi al gruppo Birds of Prey, nel tentativo di sconfiggere un nuovo super criminale arrivato a Gotham City.

 

Ecco 10 curiosità sul film Birds of Prey.

Birds of Prey: la produzione del film

1. Margot Robbie ha proposto l’idea alla Warner. Dopo aver ricoperto i panni di Harley Quinn, l’attrice Margot Robbie desiderava poter vestire nuovamente i panni del personaggio. Per questo motivo propose l’idea per il film alla Warner Bros., la quale acconsentì dato l’ampio riscontro positivo ottenuto dal personaggio. L’unica condizione richiesta dall’attrice fu che il film ottenesse il permesso di essere un prodotto vietato a certe fasce di pubblico, permettendo così una maggiore libertà creativa.

2. È stato co-prodotto dall’attrice protagonista. Particolarmente devota al progetto, la Robbie ha deciso di co-produrre il film con la sua compagnia, la LuckyChap. Partecipando alla produzione di Birds of Prey, questo è il progetto più ambizioso fino ad ora per lo studio di produzione dell’attrice, con un budget stimato di 75 milioni di dollari.

3. Il film aveva un titolo di lavorazione piuttosto noto. Il titolo che la produzione aveva assegnato al film nel corso della sua pre-produzione e della fase inizilale delle riprese era Fox Force Five. I fan accaniti di Quentin Tarantino ricorderanno che questo è uno dei titoli dei pilot mai diventati serie interpretati da Mia Wallace nel film Pulp Fiction (1994).

bird-of-prey-margot-robbie

Birds of Prey: il cast del film

4. Ewan McGregor non era la prima scelta per Maschera Nera. Il villain principale del film è Maschera Nera, che nei fumetti DC Comics è uno dei più temibili nemici di Batman. Per il personaggio la produzione aveva inizialmente pensato agli attori Sam Rockwell e Sharlto Copley. Rockwell tuttavia rifiutò al ruolo, con la produzione che continuò a cercare un attore che corrispondesse a quell’archetipo. La parte fu infine assegnata ad Ewan McGregor.

5. Diverse attrici furono prese in considerazione per Cacciatrice. Tra le alleate di Harley Quinn nel film vi è Cacciatrice. Per il ruolo furono prese in considerazioni diverse giovani attrici, come Cristin Milioti, Margaret Qualley e Alexandra Daddario. Il ruolo fu però infine assegnato all’attrice Mary Elizabeth Winstead.

6. Doveva esserci Batgirl. In una prima stesura della sceneggiatura del film, era prevista la presenza di Batgirl. Per ricoprire il ruolo la produzione aveva pensato all’attrice Kristen Stewart, la quale aveva rilasciato dichiarazioni di interesse. Il personaggio è stato tuttavia in seguito rimosso dallo script finale.

Birds of Prey: Harley Quinn ha un nuovo look

7. Il personaggio è stato pensato in modo diverso. In Suicide Squad il personaggio di Harley Quinn appariva prevalentemente come un oggetto del desiderio per la componente maschile. In questo nuovo film a lei dedicato, al contrario, il personaggio sfoggerà un nuovo look, il che permetterà di segnare un ulteriore svolta nel suo arco narrativo. La Robbia ha indicato il merito di ciò nella presenza alla produzione, alla regia e alla sceneggiatura di tutte donne.

bird-of-prey-curiosita

Birds of Prey: vietato ai minori

8. Segnerà una novità nel DC Extended Universe. Birds of Prey è l’ottavo film del DC Extended Universe, ma sarà solo il primo a sfoggiare il Rated R, che equivale negli Stati Uniti ad un divieto per i minori di 17 anni per via della presenza di violenza, linguaggio forte, riferimenti sessuali e uso di droghe.

Birds of Prey: la regista del film

9. La regista detiene un importante primato. Per Cathy Yan, Birds of Prey è la seconda opera cinematografica, ma la prima ad ottenere una distribuzione particolarmente imponente. Nell’assumere il ruolo di regista, la Yan è divenuta la prima donna asiatica a dirigere un film di supereroi, e la seconda regista donna di un film DC dopo Patty Jenkins.

Birds of Prey: il primo di una trilogia?

10. Potrebbe dare inizio ad una trilogia su Harley Quinn. Stando ad alcune voci, il film sarebbe stato concepito come primo capitolo di una trilogia dedicata al personaggio di Harley Quinn. I successivi due capitolo dovrebbero essere Gotham City Sirens e Birds of Prey vs. Gotham City Sirens. Non ci sono tuttavia conferme a riguardo, e probabilmente molto dipenderà dal successo del film in arrivo nelle sale.

Fonte: IMDb