george clooney

Di recente George Clooney ha concesso una lunga intervista a GQ in cui è tornato a parlare della sua esperienza nei panni dell’Uomo Pipistrello sul set di Batman & Robin del 1997. Il film di Joel Schumacher è da molti considerato la peggiore iterazione del Cavaliere Oscuro mai apparsa sul grande schermo, e lo stesso Clooney non hai evitato di riconoscerne i numerosi difetti nel corso degli anni.

“L’unico modo in cui si può onestamente parlare di alcune cose è quello di includere se stessi e le proprie mancanze nel discorso”, ha spiegato l’attore. “Ecco perché quando dico che Batman & Robin è un film terribile, specifico sempre che la mia performance in quel film era terribile”. Clooney sembra quindi assumersi la maggior parte delle colpe relative al fallimento del film, cosa che a quanto pare gli permette di poter parlare in maniera del tutto serena di quell’esperienza. “Assumersi la responsabilità e ammettere di aver fallito, ti dà anche la possibilità di poter parlare anche di tutti gli altri elementi che non hanno funzionato, come alcune pessime battute come “Freeze, Freeze!”

Anche se Batman & Robin è spesso odiato dalla maggior parte dei fan del Crociato di Gotham, una parte del fandom ha imparato ad apprezzarlo nel corso degli anni, arrivando ad elogiarlo per aver abbracciato quello stile camp tipico della serie tv degli anni ’60 e per essere, sostanzialmente, un film di Batman adatto forse ad un pubblico più giovane: a livello di merchandising e di toys, infatti, il film generò enormi profitti per la Warner Bros. alla fine degli anni ’90.

Uscito nelle sale nel 1997 e diretto da Joel SchumacherBatman & Robin venne introdotto come sequel di Batman Forever (segnando, di fatto, la fine del franchise e del personaggio al cinema prima che Christopher Nolan lo riavviasse con Batman Begins nel 2005) e presentò ai fan la nuova versione dell’Uomo Pipistrello interpretato da Clooney, allora celebre soprattutto per il ruolo del dottor Doug Ross nella serie E.R. – Medici in prima linea. 

La carriera di George Clooney dopo Batman & Robin

Sicuramente, George Clooney deve aver imparato molto dalla sua esperienza nei panni di Batman. Archiviata l’esperienza con i film di supereroi, l’attore ha sempre alternato cinema commerciale a prodotti di nicchia più autoriali, arrivando addirittura a vincere due premi Oscar: nel 2006 come migliore attore non protagonista per il film Syriana e nel 2013 come miglior film per Argo, in cui figura tra i produttori insieme a Ben Affleck e Grant Heslov.