Glen Mazzara ha rivelato i dettagli sulla trama di Overlook Hotel, prequel di Shining che non è mai stato realizzato. Il progetto risale al lontano 2013, quando venne rivelato che lo sceneggiatore e il produttore esecutivo di serie come The Shield e The Walking Dead aveva scritto un prequel del celeberissimo film di Stanley Kubrick basato sul romanzo omonimo di Stephen King.

 

Overlook Hotel era basato su un prologo inedito del romanzo originale di King, intitolato “Before the Play”: tal prologo delineava la storia dell’Overlook e degli eventi che lo avevano portato ad essere occupato Jack, Wendy e Danny Torrance in Shining. Nonostante l’interesse per il progetto nel corso degli anni, alla fine la Warner Bros. ha deciso di cancellare il film e di realizzare al suo posto Doctor Sleep, basato sull’omonimo romanzo sequel e interpretato da Ewan McGregor nei panni di un Danny Torrance ormai adulto (il film è uscito nelle sale lo scorso anno, e nonostante sia stato accolto particolarmente bene dalla critica, non è stato un grande successo di pubblico).

In una recente intervista con Bloody Disgusting, Mazzara ha approfondito i dettagli della sua sceneggiatura e del perché crede che al progetto non sia ancora stato dato il via libera. Overlook Hotel, ambientato all’inizio del XX secolo, seguiva la storia di Bob T. Watson, un ricco barone che parte con la sua famiglia e una squadra di costruttori per realizzare il suo progetto da sogno: un grande hotel sulle Montagne Rocciose. Il figlio più giovane di Bob, Richard (che sembra possedere la Luccicanza, anche se nella sceneggiatura il suo potere non viene indicato come tale), iniziava a vedere i fantasmi della famiglia di Delbert Grady dopo essersi addentrato nel bosco, cosa che scatena una serie di eventi a dir poco strazianti, tra cui una pioggia torrenziale che uccide quasi l’intera squadra di costruttori.

Il resto della sceneggiatura descrive una serie di eventi raccapriccianti che avvengono durante i primi giorni di apertura dell’hotel, tra cui la tragica morte del figlio maggiore di Bob, Boyd, durante una tracheotomia mal riuscita, e sua moglie Sarah che cade da una scala e si paralizza dopo aver visto il fantasma del figlio morto. Col passare del tempo e con l’arrivo dell’inverno, il resto della famiglia Watson vive isolata nell’hotel e per Bob inizia una discesa nella follia simile a quella che colpirà Jack Torrance di Shining: affoga la moglie paralizzata nella vasca da bagno della stanza 217 (modificata in 237 nell’adattamento di Kubrick) e tenta di uccidere suo figlio minore prima che entrambi muoiano apparentemente a causa di un incendio che sembra distruggere l’hotel. Nell’epilogo, l’Overlook è riaperto e aperto sotto una nuova gestione, con i fantasmi della famiglia Watson intrappolati nell’edificio sotto forma di fattorini, cameriere e servitori.

Glen Mazzara e la sfida più grande in relazione al prequel mai realizzato di Shining

Durante l’intervista, Glen Mazzara ha parlato anche di quanto sia stato importante restare fedele al romanzo di King sia al film di Kubrick (nonostante lo stesso King abbia più volte ammesso di non aver mai amato l’adattamento del regista!), e al tempo stesso provare a creare una storia originale ed avvincente con personaggi completamente nuovi. Le difficoltà che atto di bilanciamento come questo possono comportare sono state una delle principali critiche mosse contro il Doctor Sleep di Mike Flanagan, in particolare al terzo atto del film, troppo votato alla nostalgia e all’omaggio. 

Di recente è stato annunciato che HBO Max produrrà una serie ambientata nel famoso Overlook Hotel, affidata a J.J. Abrams e intitolata semplicemente Overlook. L’esatta natura dello show non è ancora stata rivelata, così come non sono stati confermate eventuali somiglianze con la sceneggiatura di Mazzara.