The Irishman film

Il dibattito che ha accompagnato l’uscita di The Irishman è stato uno degli aspetti più affascinanti dell’ultimo grande film di Martin Scorsese, soprattutto per quel che riguarda la tecnica di ringiovanimento utilizzata nel film. Ma c’è anche un altro aspetto che ha tenuto alta l’attenzione sul film, ovvero il suo costo di produzione. Con un cast di primissimo piano e un minutaggio di oltre 200 minuti, è stato chiaro fin da subito che la pellicola rappresentasse un titolo a grosso budget e sapevamo già che la produzione avrebbe avuto un sostegno finanziario da film di fascia alta (dichiarati circa 160 milioni).

 
 

Ebbene oggi però apprendiamo grazie ad un nuovo articolo di The Hollywood Reporter, che il film è costato ben oltre la cifra dichiarata. Infatti il sito ha riferito che la cifra attuale supera i 225 milioni di dollari spesi e considerato che la pellicola non ha mai avuto un percorso di distribuzione tradizionale come tutti i film di fascia alta, lo rende ancora più straordinario. Ora non sappiamo esattamente come funzioni l’economia di Netflix ma questa cifra è certamente un esborso economico dal quale rientrare in qualche modo.

Ma mentre per altri film di fascia alta come Blade Runner 2049 o Avengers: Endgame, un budget considerevole è visibile ad occhio nudo, con tutti gli effetti speciali presenti. In un film come The Irishman, la questione è molto più sottile. Per cominciare un cast come quello presente Al Pacino, Robert De Niro, Joe Pesci e Martin Scorsese probabilmente ha imposto una pesante base di partenza. Senza contare tutta la post produzione per ringiovanire gli attori, tecnica che ha obbligato il regista ad utilizzare due cineprese sul set, cosa che ha imposto quindi l’utilizzi di grandi set concepiti per poter garantire dei movimenti di macchina e lasciare tutta la libertà possibile al regista, notoriamente un talento a cui piace un certo virtuosismo. Dunque il film oltre ad essere stato un successo di notiziabilità per NETFLIX rappresenta certamente un capitolo ancora aperto alla voce ENTRATE, e la cosa potrebbe ripetersi con il nuovo film del regista Killers of the Flower Moon, annunciato da poco che sarà finanziato nientemeno che da APPLETV+, guarda caso un concorrente diretto di NETFLIX.

Pensate che secondo le prime notizie APPLE che si è aggiudicato il finanziamento del film battendo proprio NETFLIX e la MGM, Killers of the Flower avrà un costo di partenza simili a quello di The Irishman. Pare che l’attuale costi di produzioni sia proprio 225 milioni di dollari, motivo che ha indotto la Paramount ad abbandonare il progetto. Parte dell’alto budget sarà dedicato al costo del cast. Leonardo DiCaprio è un attore da 20 milioni di dollari, e Scorsese guadagna una cifra simile al protagonista. Robert De Niro, che è anche a bordo per recitare nel film, riceverà un ingaggio da 15 milioni. Dunque il solo coinvolgimento di questi tre pone il budget sopra la linea a $ 55 milioni di partenza. Quindi sembra che il prossimo film di Martin Scorsese, Killers of the Flower Moon, non sarà diverso da The Irishman, almeno per quel che riguarda l’aspetto economico.