Wonder Woman 1984 film 2020

Bleeding Cool ha condiviso una serie di possibili spoiler sulla trama di Wonder Woman 1984, emersi grazie ad alcune recenti pubblicazioni che pare abbiano rivelato molto su ciò che accadrà nel sequel diretto ancora una volta da Patty Jenkins e in arrivo nelle sale ad ottobre. Se non volete rovinarvi la sorpresa, vi consigliamo di non proseguire nella lettura dell’articolo.

 

ATTENZIONE: SEGUONO SPOILER!

Come farà Steve Trevor (Chris Pine) a tornare in vita? Questa è una domanda che i fan si sono posti fin dall’annuncio ufficiale del sequel: adesso, la fonte conferma che il personaggio risorgerà grazie alla Pietra del Sogno. Utilizzata nella serie a fumetti “Sandman”, in Wonder Woman 1984 avrà la forma di un anello custodito all’interno dello Smithsonian Institution. Concede la possibilità di esprimere un unico desiderio, ma essendo stato creato da Dream, uno degli Endless nella continuity di “Sandman”, questo potrebbe generare dei problemi.

Non viene spiegato di più in merito al destino di Steve, ma sappiamo che quando Maxwell Lord (Pedro Pascal) riuscirà a mettere le mani sopra la Pietra, la userà per i suoi loschi affari e per rendere la sua attività di nuovo proficua e di successo. Tuttavia, poiché l’anello può esaudire un solo desiderio alla volta, ha bisogno di indurre altri a crearne di nuovi. A questo punto, le cose diventeranno molto più complicate…

La Cheetah di Wonder Woman 1984 come la Catwoman di Batman – Il Ritorno?

Alle fine, le macchinazioni di Lord spingeranno il mondo sull’orlo della guerra, ed è qui che entrerà in gioco Wonder Woman. Per quanto riguarda Barbara Minerva (Kristen Wiig), amica di Diana ed estremamente gelosa della sua forza e e della sua bellezza, questa si alleerà con Maxwell Lord, entrando in contatto con i suoi poteri attraverso un “lapsus”. La sua discesa nella follia – che la spingerà poi a diventare cosciente delle sue abilità e a trasformarsi in Cheetah – viene paragonata a quella Catwoman in Batman – Il Ritorno

Wonder Woman 1984 uscirà il 2 ottobre 2020. Il film è stato definito dal produttore Charles Roven un sequel “inusuale“, che poterà in scena lo stesso personaggio grazie al lavoro dello stesso team creativo e che seguirà gli eventi del precedente capitolo, ma che i fan non dovrebbero aspettarsi un seguito tradizionale definendolo “la prossima iterazione della supereroina”.

L’ordine cronologico del personaggio di Diana Prince è stato già rimescolato, essendo stata introdotta nell’era contemporanea di Batman v Superman: Dawn of Justice per poi tornare al vecchio secolo con Wonder Woman. Il sequel vedrà ancora Gal Gadot nei panni di Diana Prince opposta a Kristen Wiig, scelta per interpretare la villain Cheetah. Nel cast figureranno anche Chris Pine (volto del redivivo Steve Trevor) e Pedro Pascal (nei panni di Maxwell Lord).