- Pubblicità -

UPDATE del 07/01/2021. Dopo che internet è letteralmente esploso in seguito alla diffusione della notizia, Brooks Barnes (il giornalista del New York Times che in origine aveva intervistato il presidente della DC Films Walter Hamada) ha chiarito le sue dichiarazioni sul coinvolgimento di Michael Keaton nei futuri film della DC. In un recente tweet, Barnes ha spiegato che Keaton è stato scelto esclusivamente per The Flash e che l’attore non è stato confermato per ulteriori film nei panni di Batman.

Di seguito la notizia originale…

Il Batman di Michael Keaton è destinato a essere il futuro Uomo Pipistrello del DCEU, non Ben Affleck. Inizialmente, il DCEU è apparso come la risposta della DC al MCU. Tuttavia, l’universo condiviso è cambiato drasticamente nel corso degli anni.

In origine, il franchise si concentrava su trame interconnesse, proprio come il MCU; una mossa che, andando avanti, non si è rivelata propriamente strategica. Ad oggi, il DCEU è decisamente più centrato su solide funzionalità autonome. Tale cambiamento è in atto già da alcuni anni, poiché i pilastri del franchise originale, come Ben Affleck nei panni di Batman, sono già usciti di scena. Tuttavia, i recenti sviluppi hanno portato a molta confusione su come sarà il DCEU in futuro.

Con il ritiro di Affleck, Robert Pattinson è stato scelto per interpretare Bruce Wayne in The Batman di Matt Reeves, che non sarà collegato al resto del DCEU. Per quanto riguarda l’universo condiviso, il futuro di Batman è rimasto aperto per un po’ di tempo fino a quando, la scorsa estate, è arrivata la notizia che Michael Keaton tornerà per la prima volta nei panni dell’eroe da Batman – Il ritorno nell’atteso The Flash, in arrivo nel 2022. Ben presto, è diventato chiaro che Keaton non sarà l’unico Batman nel film di Andy Muschietti: anche Affleck tornerà, notizia che ha dato ai fan la speranza di un ritorno permanente dell’attore nelle vesti dell’iconico personaggio.

Ad ogni modo, non sembra essere questo il caso. La scorsa settimana, il presidente della DC Films Walter Hamada ha rilasciato un’intervista al NYT in cui ha delineato – in linea generale – il futuro del franchise. Ad un certo punto, si è parlato del fatto che ci sarebbero state due saghe cinematografiche diverse – ma contemporanee – che avrebbero coinvolto Batman, interpretato da due attori diversi. Chiaramente, Pattinson è uno di questi due Batman, ma è chiaro che ci sia ancora un po’ di confusione su chi sia l’altro.

Su Twitter, il critico cinematografico Nestor Cine ha contattato il collega Brooks Barnes – autore dell’articolo dell’Hollywood Reporter che confermò in esclusiva il coinvolgimento di Keaton in The Flash – per un chiarimento in merito, e Barnes ha confermato che il secondo Batman – quello del DCEU – sarà proprio l’attore candidato all’Oscar per Birdman.

Quale futuro per il Batman di Ben Affleck?

Quando si è diffusa la notizia dell’apparizione di Michael Keaton in The Flash, è stato riferito che il suo ruolo all’interno del DCEU sarebbe stato simile a quello di Nick Fury all’interno del MCU: una figura di mentore in vari film, senza mai assumere un ruolo da protagonista assoluto. Sembra che quei piani siano ancora in atto, dato che la DC mira a tenere ancora Keaton in futuro per la seconda delle loro cosiddette “saghe cinematografiche”. Quanto a ciò che tutto questo significa per il Batman di Ben Affleck, la situazione è decisamente meno chiaro.

I fan devoti al Batman di Affleck hanno sperato che il suo ritorno in The Flash, così come l’uscita della Snyder Cut di Justice League, si sarebbe tradotto in più ruoli per l’attore. Il sogno di molti è che Affleck abbia la possibilità di realizzare il suo film da solista su Batman. Tuttavia, se DC seguirà ciò che ha attualmente pianificato, il Batman di Affleck non resterà in giro per molto tempo.

- Pubblicità -