The Predator film 2018

A novembre dello scorso anno abbiamo appreso la notizia che Dan Trachtenberg, regista di 10 Cloverfield Lane, era stato incaricato di dirigere un nuovo capitolo della saga di Predator. Ora, i produttori John Davis e John Fox hanno ora condiviso i primissimi dettagli sul progetto durante un’intervista con Collider.

Oltre a confermare che questo nuovo capitolo sarà un prequel che avrà luogo prima degli eventi dell’originale uscito nel 1987 e interpretato da Arnold Schwarzenegger. Davis ha annunciato ufficialmente che il film si intitolerà Skull e ha promesso che ci riporterà alle origini della storia degli alieni appartenenti alla razza yautja.

“Risale a ciò che ha fatto funzionare il film originale di Predator”, ha spiegato Davis. “È l’ingegnosità di un essere umano che non si arrende, che è in grado di osservare e interpretare, fondamentalmente in grado di battere una forza più forte, più potente e ben armata. Sento che il primo è stato un film meraviglioso e interessante. So bene cosa ha funzionato. Sento che non siamo mai più tornati lì. Siamo finiti in posti diversi. Penso che questo sia un degno complemento del primo. Funzionerà alla grande”.

Fox ha poi aggiunto: “In realtà è più simile a The Revenant (il film di Alejandro González Iñárritu, NdR) di quanto non lo sia qualsiasi film nel canone di Predator. Saprai cosa intendo una volta che lo vedrai.”

Una protagonista femminile nel nuovo Predator

La protagonista del film sarà una donna questa volta (“una donna Comanche che va contro le norme e le tradizioni di genere per diventare una guerriera”), e di recente è stato rivelato che l’attrice di Legion Amber Midthunder sarebbe stata scelta per il ruolo. Tuttavia, manca ancora la conferma ufficiale.

Questa non sarà la prima volta che il franchise esplora la cultura dei nativi americani, poiché in passato era già stato fatto dalla serie di fumetti (e dal romanzo) “Predator: Big Game”. È sicuramente una premessa interessante ed eccitante per il franchise cinematografico, soprattutto dopo l’insuccesso del riavvio del 2018, The Predator, diretto da Shane Black