Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli

Simu Liu è pronto a portare sul grande schermo Shang-Chi, il primo supereroe asiatico del Marvel Cinematic Universe, o più precisamente, il primo ad avere un film tutto suo, così come Chadwick Boseman aveva fatto, con un’eco enorme, per Black Panther.

Liu è certamente emozionato e il film, Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli, promette sicuramente una storia coinvolgente e tanta azione, oltre a costituire un importante pezzo del grande puzzle del MCU nella Fase 4.

Ora, sembra che tutti, nel mondo, fossero fieri e emozionati per Simu tranne i suoi genitori. Così almeno l’attore ha spiegato nella didascalia di una foto che ha condiviso su Instagram in cui mostra il poster cinese del film. Nella didascalia, l’attore scrive: “I miei genitori erano decisamente non impressionarsi per il mio lavoro in Shang-Chi, fino a che non ho mostrato loro il poster con le scritte in cinese. ORA sono orgogliosi.”

Al di là della gag divertente, la didascalia implica anche quanto sia importante la rappresentazione per ogni cultura ed etnia in ogni forma di arte ed espressione. In bocca al lupo, quindi, a Shang-Chi e a questa nuova avventura cinematografica della Marvel.

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli – il trailer ufficiale

L’uscita nelle sale di Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli è fissata al 3 settembre 2021. Destin Daniel Cretton, acclamato regista di Short Term 12The Glass Castle e Il Diritto di Opporsi con Michael B. JordanJamie Foxx e Brie Larson, è stato scelto per dirigere il film, che vanta la sceneggiatura di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Wonder Woman 1984).

Vi ricordiamo che nei panni del protagonista ci sarà l’attore canadese Simu Liu, visto di recente nella commedia di Netflix Kim’s Convenience. Insieme a lui, nel cast, figureranno anche Tony Leung Chiu-wai nei panni del Mandarino, e Awkwafina, che dovrebbe interpretare un “leale soldato” del Mandarino, e se è vero che il villain qui sarà il padre di Shang-Chi, in tal caso ci sono ottime possibilità che si tratti di Fah Lo Suee. Chi ha letto i fumetti saprà che è la sorella dell’eroe del titolo e che il suo superpotere è l’ipnosi.