shang-chi

Destin Daniel Cretton, il regista dell’attesissimo Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli, ha parlato delle influenze del film, citando come fonti d’ispirazione primarie Jackie Chan e il film La tigre e il dragone di Ang Lee.

In una recente intervista con Empire, Cretton ha parlato del processo di realizzazione del film e di quanto abbia faticato per assicurarsi che l’introduzione del protagonista interpretato da Simu Liu avvenisse in maniera corretta. Riflettendo poi sull’azione presente all’interno del film, il regista ha poi indicato due dei capisaldi culturali più iconici del genere come ispirazione per le sequenze.

“L’autenticità, il rispetto e la fedeltà a questo genere sono stati l’obiettivo principale fin dal primo giorno. C’è una coreografia che ricorda La tigre e il dragone, mentre altre scene di combattimento sono ispirate a Jackie Chan. Abbiamo anche avuto coreografi dalla Cina continentale che hanno creato delle bellissime scene di combattimento in stile wuxia. È stato importante per noi fin dall’inizio che il primo supereroe asioamericano del MCU fosse davvero un supereroe. Vogliamo che sia alla pari con gli altri supereroi del MCU e non solo il Maestro del Kung Fu. Shang-Chi è un incredibile artista marziale, ma non è solo questo… è molto di più.”

L’uscita nelle sale di Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli è fissata al 3 settembre 2021. Destin Daniel Cretton, acclamato regista di Short Term 12The Glass Castle e Il Diritto di Opporsi con Michael B. JordanJamie Foxx e Brie Larson, è stato scelto per dirigere il film, che vanta la sceneggiatura di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Wonder Woman 1984).

Vi ricordiamo che nei panni del protagonista ci sarà l’attore canadese Simu Liu, visto di recente nella commedia di Netflix Kim’s Convenience. Insieme a lui, nel cast, figureranno anche Tony Leung Chiu-wai nei panni del Mandarino, e Awkwafina, che dovrebbe interpretare un “leale soldato” del Mandarino, e se è vero che il villain qui sarà il padre di Shang-Chi, in tal caso ci sono ottime possibilità che si tratti di Fah Lo Suee. Chi ha letto i fumetti saprà che è la sorella dell’eroe del titolo e che il suo superpotere è l’ipnosi.