Come riportato da CBR, la Lucasfilm ha diffuso una nuova timeline ufficiale di Star Wars, che da ora in avanti raccoglierà tutti i progetti legati alla celebre saga fantascientifica, non soltanto le trilogie, ma anche i film antologici e le serie tv. Ciò significa che, da questo momento, non esisterà più il ben noto trittico composto da “trilogia prequel”, “trilogia originale” e “trilogia sequel”.

La nuova timeline è meno incentrata sugli Skywalker, e si estende dall’era dell’Alta Repubblica all’Ascesa del Primo Ordine. Le ere di mezzo sono state etichettate come “Caduta dei Jedi”, “Dominio dell’Impero”, “Era della Ribellione” e “Nuova Repubblica”. La ridefinizione della timeline della saga arriva in seguito alla pubblicazione di un nuovo romanzo tie-in, ossia “Star Wars: The High Republic – Light of the Jedi”. Di seguito un’immagine che meglio chiarisce la nuova distribuzione, con i relativi film, spin-off e serie suddivisi in base alle relative epoche:

Il futuro della saga di Star Wars

Di recente è stato confermato Rogue Squadron, primo film ad arrivare nelle sale dopo la conclusione della saga degli Skywalker. Il film, diretto da Patty Jenkins (regista di Wonder Woman), verrà distribuito nelle sale a dicembre 2021.

Oltre a Rogue Squadron, sappiamo che a Rian Johnson, regista de Gli Ultimi Jedi, è stata affidata la scrittura di una nuova trilogia basata su nuove storie e nuovi personaggi, ma su quel progetto non si hanno aggiornamenti da diverso tempo. In passato, anche ai creatori di Game of Thrones, David Benioff e D.B. Weiss, era stato affidato lo sviluppo di una trilogia parallela: sfortunatamente, il duo ha deciso poi di abbandonare il progetto.

In sviluppo c’è anche un misterioso film che sarà prodotto da Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, e che sarà scritto da Michael Waldron, sceneggiatore di Doctor Strange in the Multiverse of Madness