Tom Felton, l’attore che nei film di Harry Potter interpreta la nemesi del protagonista, Draco Malfoy, quest’anno ha deciso di cambiare. Con una serie di foto su Instagram, si mostra nei panni del mago dei Grifondoro con gli iconici occhiali, la cicatrice sulla fronte e la cravatta rossa. Un vero scherzo di Halloween per i fan del mago dei Serpeverde.

 
 

Tom Felton ha raggiunto il successo come attore grazie alla serie di film della saga. Al di fuori del Trio d’Oro composto da Harry Potter (Daniel Radcliffe), Hermione Granger (Emma Watson) e Ron Weasley (Rupert Grint), Felton rimane uno dei volti più riconoscibili della serie. L’attore ha chiuso con il mondo dei maghi nel 2011 e si è dedicato ad altro, ma dopo dieci anni sembra ancora affezionato ad Hogwarts.

Ad Halloween Felton ha voluto tornare ad essere un mago. Ha deciso però di vestire i panni del suo nemico Harry. Tom Felton mostra con sé un accompagnatore speciale, il suo cane Willow, che nelle foto su Instagram indossa la sciarpa della casa Grifondoro. Sarà stato solo per scherzo, per dispetto (da vero Malfoy!) o magari per realizzare un desiderio inconfessabile? In ogni caso, i fan hanno partecipato al gioco e si sono scatenati nei commenti con battute a tema.

Tom Felton oltre la saga di Harry Potter

Tom Felton nasce a Epsom il 22 settembre 1987. Nel 1995, a soli otto anni, presta la sua voce al personaggio di James nella serie televisiva Bugs – Le spie senza volto. L’attore raggiunge la fama internazionale con i film di Harry Potter, in cui recita dal 2001 al 2011. Felton è poi nel cast dei film L’alba del pianeta delle scimmie (2011), La ragazza del dipinto (2013), Risen (2016), Ophelia (2018) e delle serie The Flash (2016-2017) e Origin (2018).

Per quanto riguarda l’universo di Hogwarts, il prossimo film del franchise Wizarding World sarà Animali Fantastici: i Segreti di Silente (Fantastic Beasts: The Secrets of Dumbledore). Non c’è modo di sapere cosa ha in mente la Warner Bros per il futuro. Potrebbe anche esserci un adattamento della commedia teatrale, Harry Potter and the Cursed Child, per cui Felton ha detto che si sarebbe messo in gioco.