Lo scorso febbraio è arrivata la notizia che J.J. Abrams sta lavorando ad un reboot di Superman, sempre per conto della Warner Bros., insieme al prolifico sceneggiatore Ta-Nehisi Coates. Al momento nessun attore è ancora collegato ufficialmente al progetto, ma è apparso subito chiaro che non sarebbe stato Henry Cavill a tornare nei panni dell’eroe kryptoniano.

Qualche settimana fa, nuove indiscrezioni sul film hanno confermato che la Warner Bros. sarebbe alla ricerca di un attore e di un regista neri: ciò avvalora alcune voci passate secondo cui il film avrà come protagonista un Superman nero. Inoltre, sempre in base a quanto emerso in precedenza, il film non sarà ambientato nel DCEU.

Ora, in una recente intervista con Radio Times, è stato Zack Snyder, regista de L’uomo d’acciaio del 2013, a commentare la notizia di un reboot di Superman che avrà come protagonista un attore nero. “Quello che posso dire è che amo J.J. Abrams e tutto quello che ha fatto in passato”, ha detto Snyder. “Sono interessato a vedere cosa succederà. È una mossa audace e interessante, e probabilmente attesa da tempo. Ovviamente amo Henry Cavill nei panni di Superman. È lui il mio Superman.”

“Non sono coinvolto in nessun processo decisionale attualmente in corso alla Warner Bros.”, ha specificato il regista. “Quindi, dal mio punto di vista, non posso far altro che aspettare e vedere cosa succederà. All’apparenza, sembra una cosa davvero interessante.”

Il Superman nero più celebre dei fumetti è indubbiamente Calvin Ellis, ma al momento non sappiamo se sarà davvero lui il personaggio al centro della storia del nuovo film. La speranza è di avere quanto prima nuovi aggiornamenti ufficiali in merito. Ricordiamo che il reboot di Superman rappresenta il terzo progetto WB/DC supervisionato da J.J, Abrams, che sta già curando Justice League Dark e la serie reboot di Constantine.