Marvel stuidos MCU logo copia

L’anno scorso, alcuni rapporti commerciali hanno affermato che la Disney intendeva ridurre i contenuti dei Marvel Studios (sia su Disney+ che sul grande schermo) e adottare un approccio più orientato alla “qualità su qualità“.

 

L’amministratore delegato della Disney, Bob Iger, lo ha praticamente confermato durante la conference call dello scorso marzo e ora ha ribadito che ci sarà un “volume ridotto” di contenuti, con una rinnovata attenzione ai “franchise più forti” dello studio.

Direi che ci stiamo orientando un po’ di più verso i sequel e i franchise“, ha detto Iger durante l’ultima conferenza stampa della Disney. “Penso che, dato l’ambiente e dato quello che serve per portare la gente fuori di casa a vedere un film, sia una cosa intelligente. Appoggiarsi a franchise che sono familiari è una cosa intelligente. Nel nostro zelo di aumentare notevolmente il volume, in parte legato alla volontà di inseguire un maggior numero di abbonamenti globali per la nostra piattaforma di streaming, alcuni dei nostri studios hanno perso un po’ di attenzione. Quindi il primo passo che abbiamo fatto è stato quello di ridurre il volume e la produzione, in particolare per quanto riguarda la Marvel“.

Questa sembrerebbe certamente una mossa intelligente, ma sarà sufficiente a rinnovare l’interesse del pubblico per il MCU, o il danno è stato fatto? L’ultimo film dello studio, The Marvels, è stato il sequel di un film che ha incassato più di un miliardo di dollari al botteghino mondiale, finendo per diventare il film del MCU che ha incassato meno nella storia dello Studios.

Nel corso della telefonata, Bob Iger ha elencato alcuni dei film presenti nella programmazione Disney per il 2025, tralasciando però un paio di progetti del MCU.

Guardando alla nostra programmazione per il 2025, siamo entusiasti di portare al pubblico Captain America: Brave New World e Fantastic Four per la Marvel, la Pixar ha Zootopia 2, e poi c’è Avatar 3. E siamo già proiettati verso il 2026 e oltre con Frozen 3, il primo film di Toy Story dal 2019 e un nuovo film di Star Wars che porterà per la prima volta sul grande schermo The Mandalorian e Grogu“.

Alcuni hanno interpretato questo fatto come un’indicazione del fatto che sia Thunderbolts che Blade siano stati ritardati o rimossi completamente dal programma, e anche se questa è certamente una possibilità, non salteremmo ancora a nessuna conclusione – Iger potrebbe semplicemente aver dimenticato di menzionare questi particolari film!

Cosa ne pensate dei commenti di Iger? Pensate che spostare l’attenzione sui franchise che si sono dimostrati di maggior successo per i Marvel Studios sia la mossa giusta, o preferireste vedere più rischi su nuovi personaggi?

- Pubblicità -