star wars

Il regista e responsabile dello sviluppo della nuova trilogia di Star Wars Rian Johnson è tornato a parlare del futuro del franchise, in particolare della possibilità che anche i fan più affezionati si stanchino di tornare al cinema per l’ennesimo film di Guerre Stellari.

 

Mi diverte pensare al fatto che ci sia altro al di fuori della storia dei Skywalker. A volte mi chiedo addirittura cosa sia Star Wars o ​​cosa dovremmo mantenere dell’iconografia originale per fare in modo che il franchise rimanga ancora intatto, e cosa potremmo lasciarci alle spalle“, ha confessato il regista.

Leggi anche – Star Wars: 15 cose che abbiamo capito male

Alcuni pensano che Star Wars sia diventato una specie di museo che viene aperto una volta l’anno” continua Johnson “Tuttavia non sono d’accordo, perché se il franchise funziona così bene è perché i nuovi film raccontano storie eccitanti e fresche che ti sfidano, ti sorprendono e riescono a coinvolgere come hanno fatto i film originali, ma portandoti sempre in posti nuovi. Almeno emotivamente questa saga non invecchierà mai.

Pochi giorni fa anche Mark Hamill aveva espresso le sue perplessità sul futuro del franchise: “Direi che dovrebbero darsi pace, perché non si arrivi alla saturazione. Ho detto alla Disney ‘Davvero? Cinque mesi dopo di noi, arriva un altro film (Solo: A Star Wars Story)? Non potete aspettare almeno fino a Natale? Ma loro avevano la data prenotata, stanno facendo i film Marvel e i loro film, quindi va oltre la mia visione.”

Star Wars: Episodio IX, la Lucasfilm non sceglierà una nuova Leia

Vi ricordiamo che il prossimo capitolo, Star Wars: Episodio IX, sarà diretto da J.J. Abrams e scritto da Chris Terrio. Il film arriverà poi in sala il 20 dicembre 2019.

Confermati nel cast Daisy Ridley, John Boyega, Adam Driver Oscar Isaac. Il film mostrerà anche come la produzione avrà risolto il paradosso narrativo della Principessa/Generale Leia.